Offerta formativa, siglata intesa tra l’Istituto Comprensivo M. L. King e il Comune di Calcinaia

Un protocollo per suggellare un’intesa che parte da investimenti ingenti su infrastrutture e servizi per poi abbracciare anche percorsi, progetti, iniziative che riguardano più da vicino la didattica di ogni ordine e grado delle nostre scuole.

Nella mattinata di Giovedì 26 Gennaio è stato infatti firmato il Protocollo di Intesa tra Istituto Comprensivo M. L. King e Comune di Calcinaia. L’accordo, siglato dal Sindaco, Lucia Ciampi e dal Dirigente Scolastico, Luigi Vittipaldi alla presenza dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Calcinaia, Maria Ceccarelli e della Responsabile dei Servizi ai Cittadini, Serena Biasci, prevede oltre 1000 ore di attività che andranno a corroborare la normale didattica delle scuole d’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di primo grado del nostro territorio.

“La scuola è da sempre al centro della nostra attività amministrativa – ha esordito il Sindaco Ciampi – e non solo per ciò che concerne le nuove realizzazioni e gli interventi alle strutture che in questi anni abbiamo programmato e attuato. Siamo molto attenti, infatti, anche alle esigenze che vengono manifestate dalla nostra popolazione scolastica e per questo, come ormai accade da tanto tempo, siamo qui a firmare un accordo con l’Istituto Comprensivo M. L. King sull’offerta formativa che riguarda da vicino proprio gli studenti di ogni ordine e grado delle nostre scuole. Un protocollo, è bene sottolinearlo, del valore di 50.000 €. Non una spesa, ma un investimento sul futuro dei nostri ragazzi, in cui crediamo molto e a cui vogliamo fornire strumenti che possano suscitare la loro curiosità e il loro interesse. Ecco allora che l’offerta formativa prevede il coinvolgimento di esperti, associazioni, professionisti di ogni settore, da quello ambientale a quello sportivo, affrontando temi che spaziano dal sostegno all’inclusione, dallo sport alla storia”.

Un protocollo nato proprio da una dialettica continua tra amministrazione e Istituto Comprensivo cominciata addirittura nel mese di settembre e, in cui, non c’è niente di imposto. Le scelte finali, infatti, come ha voluto chiarire l’Assessore all’Istruzione Maria Ceccarelli, spettano proprio alla scuola che può selezionare tra un nutritissimo ventaglio di offerte proposte.

“Il Protocollo di Intesa firmato – spiega Maria Ceccarelli – nasce da un percorso comune cominciato nel mese di settembre in cui vengono dapprima individuati i bisogni e le priorità del mondo della scuola e, successivamente, escogitate insieme e nei limiti delle risorse disponibili, le strategie e le risposte più adatte. Non c’è dunque niente di imposto o unilaterale in questo processo, ma tutto è condiviso. Spetta infine alla scuola decidere, tra le soluzioni elaborate, quelle migliori da adottare. Da questo punto di vista mi preme ringraziare il Dirigente Scolastico, ma anche la grande collaborazione del personale del Comune che si è dato molto da fare, anche in termini di idee, per presentare progetti ed iniziative davvero interessanti e coinvolgenti. Voglio infine ricordare come questa amministrazione abbia investito davvero molto sulla scuola anche in termini di edilizia scolastica con i 5.000.000 di euro spesi per la realizzazione della nuova primaria di Fornacette e una cifra che supera 1.200.000 euro per adeguare simicamente l’edificio della scuola secondaria di primo grado di Calcinaia e prevedere un ulteriore ampliamento e efficientamento. Ritornando all’offerta formativa è bene chiarire come questa affianchi la normale attività didattica, guardando un po’ aldilà del piano di studi che comunque deve essere esaustivo e ben appreso da tutti gli alunni. Il nostro obbiettivo è quello di dare motivazioni e fornire nuovi spunti di interesse a tutti i ragazzi che frequentano la nostra scuola cercando di coinvolgerli e di spronarli ad andare oltre”.

E anche grazie a questi incentivi il tasso di dispersione scolastica di Calcinaia, come afferma il Dirigente Scolastico Luigi Vittipaldi è uno dei più bassi dell’intera Valdera.

“Sono entrato solo quest’anno come reggente dell’Istituto Comprensivo M. L. King di Calcinaia – spiega Vittipaldi – e da subito ho trovato degli ottimi interlocutori nel Sindaco e nell’Assessore all’Istruzione che ringrazio sentitamente, assieme al personale del Comune, per la disponibilità che hanno sempre mostrato nei confronti della nostra scuola. Una collaborazione che va avanti da anni e che permette, anche grazie all’offerta formativa di raggiungere obbiettivi e traguardi molto importanti. Ad esempio nel campo della lotta alla dispersione scolastica, Calcinaia ha uno dei tassi più bassi dell’intera Unione Valdera e ci tengo a sottolineare come i nostri alunni siano ben preparati anche ad affrontare, nel loro percorso scolastico, le scuole superiori. Se infatti si leggono le statistiche pubblicate dall’Osservatorio provinciale si vede come i ragazzi che escono dalle scuole di Calcinaia, anche con valutazioni non altissime, riescano ad affermarsi ed integrarsi molto bene negli istituti secondari di secondo grado. Un risultato che passa anche da un’offerta formativa varia e stimolante con progetti pensati per le scuole dell’infanzia, per le primarie e per le secondarie di primo grado”.

A scendere più nel dettaglio in merito alle attività contenute nel piano dell’offerta formativa siglata tra Comune di Calcinaia e Istituto Comprensivo M. L. King, è proprio la Responsabile del Servizio ai Cittadini, Serena Biasci.

“Si è trattato di un percorso lungo, cominciato a settembre, ma che adesso è arrivato ad una conclusione con la sigla di questo accordo che ci riempie di soddisfazione. I progetti – illustra Serena – contenuti nel protocollo sono davvero moltissimi e interessano quasi tutte le classi del nostro istituto con un impegno complessivo che supera le 1000 ore. Oltretutto hanno una varietà davvero invidiabile, si passa dal riciclo creativo all’attività propedeutica a tanti sport praticati nel nostro comune come il basket e il microbasket, la pallavolo, il canottaggio, la sherma. Grande importanza rivestono anche altre attività culturali che abbracciano il cinema, ma anche le nostre tradizioni, la storia, il ricordo, la conoscenza di diritti e principi. E poi le visite, da quella al Municipio con il progetto “Un giorno in Comune” a quella agli orti sociali, da Sant’anna di Stazzema ai campi di sterminio tedeschi. Senza dimenticare temi di fondamentale importanza che riguardano anche un’altra parte della mia attività all’interno dell’ente come l’inclusione e il sostegno. Sono infatti inclusi nell’offerta formativa anche corsi di musicoterapia e attività di sostegno mattutino e pomeridiano per non lasciare indietro nessuno”.

Insomma un’offerta, ampia, valida, varia, stimolante, pensata per suscitare interesse nei ragazzi e che, al contempo, non dimentica quelli che hanno più difficoltà nell’apprendimento e nell’integrarsi coi compagni di classe. Un’offerta che con la firma del Sindaco e del Dirigente Scolastico è divenuta realtà.

Print Friendly, PDF & Email