Ospedale Guzzardi di Vittoria pronto soccorso in ginocchio.

Vittoria. 28/06/2017 – Sembra un paradosso ma è proprio una triste realtà di questo Paese Italia che a quanto pare continua, con noncuranza e scarso senso di responsabilità, a trascurare in modo serio la sanità e l’assistenza ai malati. Molte le note diffuse in questi giorni sulle condizioni del pronto soccorso del nosocomio vittoriese, che non “brilla” per numero di medici adibiti alla struttura più importante e necessaria per ogni comunità.

Non ci è dato di sapere il numero reale dei medici che prestano servizio, in questo momento, nel pronto soccorso di Vittoria, ma le dichiarazioni rese a più voci, ultima in ordine di tempo quella del Presidente del Consiglio comunale, parlano addirittura di due sole unità. Considerato che le voci non sono mai state smentite e tenuto conto che il primario, Carmelo Scarso, si è trincerato dietro il più assoluto riserbo, senza rilasciare alcuna dichiarazione, riteniamo che quanto asserito corrisponda alla cruda realtà.

Noi ci chiediamo, se è vero tutto questo, e cioè che una intera popolazione di oltre 60.000 abitanti, oltre ad un bacino di utenza ben più vasto che utilizza la struttura sanitaria, dispone solo di due medici per essere assistito, e in considerazione che con l’avvento dell’estate le due unità potrebbero addirittura diminuire, come si pensa di intervenire per evitare probabili eventuali tragedie? Ma si può ipotizzare di mettere a rischio la salute e l’incolumità dei cittadini, nella più assoluta indifferenza? E i nostri politici e gli organi sanitari preposti,che fanno? Forse sono troppo impegnati nelle vicende elettorali per prendere in considerazione la salute pubblica? Vorremmo una risposta.

Print Friendly, PDF & Email