Pass Punta Secca, il gruppo Liberi di Scegliere taccia l’Amministrazione di incapacità e approssimazione

Di seguito riportiamo la nota integrale diffusa dai consiglieri del gruppo “Liberi di scegliere”. Al centro ancora una volta la gestione dei pass a Punta Secca.

Non sono bastati i disservizi di una intera estate a Punta Secca. A settembre la ciliegina sulla torta. Senza neanche aver lontanamente preso in considerazione la nostra proposta di annullare i Pass a Punta Secca a settembre, l’Amministrazione decide:
– prima di far pagare i Pass a settembre ai cittadini consapevoli che le aree di sosta riservate erano le stesse di agosto
– poi, viste le poche richieste, a sorpresa riduce le aree riservate stravolgendo la sistemazione degli stalli con utenti che si trovano il posto davanti casa libero e il proprio stallo riservato a 100 metri
– di far pagare i pass non più mensilmente ma giornalmente (perché non farlo anche ad agosto?)
– di rilasciare ricevuta di Tassa di Suolo Pubblico senza che mai il Consiglio comunale abbia approvato queste tariffe (anzi ritirarono la proposta dicendo esplicitamente che non fosse una TOSAP.

Tutto questo senza alcun provvedimento pubblicato, senza alcun avviso,pretendendo dai cittadini di rispettare regole che però questa Amministrazione si permette il lusso di modificare da un giorno all’altro.

Altro che “Podestà” come diceva il Vicesindaco Giavatto; Santa Croce è piombata in un paradossale  “REGIME ANARCHICO” dove i santacruciari sono costretti a subire le decisioni di una ristretta oligarchia di potere con il preoccupante silenzio dei consiglieri comunali di maggioranza.

Noi continueremo a denunciare la cronica e dimostrata incapacità e approssimazione di chi ci sta amministrando in tutte le sedi opportune confidando in un immediato quanto necessario cambio di rotta che altrimenti non potrà che avere lo stesso destino del Titanic.

Il Gruppo Consiliare Liberi di Scegliere

Print Friendly, PDF & Email