Poggio del Sole e Camemi, l’associazione Pericentro incontra il commissario Cartabellotta

L’associazione Pericentro ha incontraro il commissario straordinario del Libero consorzio comunale di Ragusa, Dario Cartabellotta, per affrontare il tema sicurezza nelle contrade adiacenti la Sp 25 Ragusa mare, in particolare nelle zone di Poggio del Sole e di Camemi.

L’associazione era guidata dal presidente Peppe Calabrese. Erano presenti i componenti del direttivo e i delegati dell’associazione in rappresentanza delle due contrade. “Abbiamo illustrato la pericolosità dei crocevia in questione – sottolinea Calabrese – e, con grande soddisfazione, abbiamo colto dalle parole del commissario il suo grande interesse nel considerare le nostre istanze. Poggio del sole, questa la nostra richiesta, va dotato quanto prima di una rotatoria in corrispondenza del crocevia. E ciò per mettere fine al pericolo di chi quotidianamente vi transita per arrivare a casa propria”.

Cartabellotta ha dato mandato al dirigente, ing. Carlo Sinatra, di valutare i costi e di cercare da subito i fondi per realizzare l’opera. Calabrese ha ricordato di essere stato l’artefice della costruzione della rotatoria in contrada Gatto Corvino, sempre sulla Ragusa mare, e ha annunciato che Pericentro non si fermerà fino a quando non potrà prendere atto dei primi risultati. Inoltre, ha evidenziato come, in quel caso specifico, si rese necessaria la collaborazione tra ex Provincia e Comune in quanto si tratta di zone che intersecano territori condivisi e per tale motivo è stato chiesto di coinvolgere palazzo dell’Aquila nella figura del sindaco per fare in modo che l’opera possa essere realizzata.

Quanto a Camemi, la proposta che Pericentro ha avanzato riguarda la costruzione di una rotatoria all’incrocio tra la Sp 25 e la Sp Scicli-Santa Croce in modo tale da agevolare le inversioni di marcia così da consentire gli accessi alle varie abitazioni in sicurezza.

In alternativa servirebbe una strada interna che colleghi Camemi a Gatto Corvino per poter utilizzare la rotatoria già esistente. Le parti hanno concordato di incontrarsi di nuovo dopo che l’ufficio tecnico del Libero consorzio comunale quantificherà costi e disponibilità.

“La nostra associazione – ha spiegato Calabrese – sarà vigile, attenta e seguirà passo dopo passo gli sviluppi, fiduciosa nelle attenzioni di un commissario dimostratosi interlocutore molto preciso che di sicuro, e in modo responsabile, darà una mano alla risoluzione del problema. Pericentro è nata proprio per questo, ovvero creare una rete tra le varie contrade di Ragusa e provare a risolvere quanti più problemi sarà possibile”.

Print Friendly, PDF & Email