Progetto MigrArti 2017: Partono i laboratori per la realizzazione di una compagnia multietnica

PALERMO – C’è tempo fino al 30 maggio per presentare la domanda di partecipazione al progetto teatrale Amunì, ideato da Giuseppe Provinzano e curato dalla compagnia Babel Crew, prima tappa di un percorso che vorrebbe giungere, nei prossimi anni, alla costituzione di una vera e propria Compagnia dei migranti.
Incentrato sul tema della migrazione, declinato in tutte le sue possibilità pratiche e teoriche, il progetto comprende alcuni laboratori, che porteranno alla realizzazione di una messa in scena basata sul testo La putain respecteuse di Jean-Paul Sartre.

L’iniziativa, riconosciuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è inserita nel progetto MigrArti 2017, che premia i progetti capaci di coniugare qualità artistica e integrazione sociale tra soggetti migranti e diverse realtà del territorio nazionale.
La compagnia palermitana Babel Crew è stata scelta dal Ministero insieme a Sutta Scupa di Palermo e Isola Quassùd di Catania.

Amunì è sostenuto da altre importanti realtà, che daranno il loro contributo nello sviluppo delle diverse fasi del progetto: PerEsempio, MoltiVolti, Centro Astalli – Palermo, PYC_Palermo Youth Center, The Factory e CSF_ Cooperazione Senza Frontiere, da sempre in prima linea sui temi legati all’accoglienza e alle politiche per i cittadini stranieri, con il sostegno del Teatro Biondo di Palermo.

L’Open Call lanciata da Babel Crew ha lo scopo di selezionare il gruppo artistico e tecnico che contribuirà alla realizzazione dello spettacolo in tutti i suoi aspetti: artistici, produttivi e promozionali. A tal fine sono previsti alcuni laboratori multidisciplinari, che si svolgeranno tra il 5 e il 23 giugno 2017 al Teatro Montevergini. La seconda fase del progetto, che prevede la produzione dello spettacolo, si svolgerà dal 26 giugno al 26 luglio 2017, con debutto a Palermo a fine luglio.
Possono partecipare alle selezioni attori, performer, musicisti, scenografi, costumisti, tecnici di palcoscenico, addetti all’organizzazione, alla produzione e alla comunicazione del teatro e degli eventi culturali. Saranno valutati i titoli e l’esperienza, ma possono anche essere prese in considerazione figure con poca esperienza ma con una forte motivazione rispetto al concept del progetto. Per le finalità del progetto saranno prese in considerazione soprattutto le candidature dei cittadini stranieri migranti residenti a Palermo.

Le candidature vanno inviate all’indirizzo amuni.babelcrew@gmail.com entro le 23:59 del 30 maggio 2017. I candidati devono allegare alla domanda un curriculum e una lettera di motivazione, all’interno della quale dovranno declinare a proprio modo il concept del progetto.
Si chiede, inoltre, di specificare a quale arte scenica o mestiere dello spettacolo si è più inclini e/o interessati, in modo da permettere una migliore strutturazione della fase laboratoriale.

Print Friendly, PDF & Email