Punta Braccetto, bottiglie di vetro e rifiuti invadono una parte della spiaggia

Basta poco e la meraviglia di quell’attimo in cui ti fermi ad ammirare uno dei più bei luoghi della costa ragusana svanisce. Dopo un lungo inverno l’arrivo della bella stagione, purtroppo, porta con sé anche l’incuria e soprattutto il degrado che si è consumato nel tempo.

Nelle foto di seguito lo stato in cui versa attualmente una parte della spiaggia di Punta Braccetto. Dall’accesso di Via Salina, nel territorio comunale di Ragusa, percorrendo le dune che sovrastano la spiaggia, in questi mesi qualcuno ha ben pensato di mettere su una pseudo area attrezzata dove trascorrere del tempo  in compagnia.

In un angolo è stato approntato un barbecue con tanto di griglia in bella vista, mentre nell’area sottostante, invece, è stato ricavato uno spazio dove poter comodamente consumare il pasto.

Qualcuno potrebbe pensare che non ci sia nulla di male (a parte il divieto di accendere fuochi in spiaggia) , se non fosse, appunto,  per lo stato in cui oggi versa l’area in questione. Percorrendo il piccolo sentiero ciò che si trova ha dell’incredibile. Fiumi di bottiglie di birra, cartoni di vino, sacchetti di plastica e confezioni di salse da condimento.

Alcune delle bottiglie sono state frantumate in mille pezzi e i cocci si perdono tra la fine sabbia. Uno spettacolo indecoroso e frutto di soggetti che purtroppo dimostrano la loro innata mancanza di rispetto per il vivere civile.

Nonostante la presenza dei cassonetti dell’immondizia posizionati nell’area d’accesso, tutto attorno è stato trasformato in una piccola discarica.

Quanto ancora questo territorio dovrà subire? Come quest’area sicuramente ce ne saranno tante altre, questa è purtroppo l’unica amara consapevolezza.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Print Friendly, PDF & Email