Ragusa, Festa della Madonna del Rosario e Giornata dell’ecologia

Ragusa, 5 ottobre 2014 – Anche quest’anno, nell’ambito dei festeggiamenti della Madonna del Rosario, la comunità parrocchiale del Santissimo Ecce Homo di Ragusa ha riproposto la giornata dell’ecologia. Ieri pomeriggio, i bambini e i ragazzi del catechismo e i lupetti del gruppo Scout Ragusa 1, partendo dalla chiesa parrocchiale, dopo aver percorso le viuzze del quartiere, hanno raggiunto il piccolo santuario della Madonna delle Grazie. Qui si trova un appezzamento di terreno adiacente al tempio mariano, proprietà della parrocchia. Dopo un momento di preghiera e di riflessione, sono stati piantati due pianticelle di carrubo e alcuni semini di frumento. Il parroco, don Giovanni Bruno Battaglia, richiamando brevemente l’insegnamento biblico e quello dei pontefici, ha precisato che “ognuno di noi deve prendersi cura del creato, siamo collaboratori di Dio rispettando l’ambiente naturalistico. Ogni minaccia alla natura, al creato, è un attentato alla nostra stessa vita”. “La giornata dell’ecologia – ha affermato, inoltre, Paolo Antoci, capo scout – per il secondo anno è stata celebrata nel giorno in cui la Chiesa festeggia san Francesco d’Assisi, protettore dei lupetti e, nel 1979, proclamato patrono dell’ecologia. La contemplazione del creato, opera divina, ci spinge anche a fare tesoro di questo dono che il buon Dio ha regalato all’uomo. Per tale motivo siamo chiamati tutti a essere responsabili e custodi”. A conclusione della giornata dell’ecologia, nella messa vespertina, anche la benedizione del frumento: antico rito legato al contesto religioso-agricolo della comunità ragusana, ancora oggi vissuto all’insegna della fede, della devozione e della tradizione nostrana. Intanto i festeggiamenti, sostenuti tra l’altro anche dalla Bapr e dall’Ecipa Ragusa, l’ente di formazione della Cna, proseguono. Domani, lunedì 6 ottobre, giornata dell’ammalato e dell’anziano, all’insegna del motto “Fragilità luogo della speranza”, nella chiesa dell’Ecce Homo, alle 16, è in programma la santa messa presieduta da don Giorgio Occhipinti, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della salute, con la celebrazione del sacramento dell’unzione degli infermi. Alle 19 ci sarà, invece, la messa presieduta dal sacerdote Santo Sessa, carmelitano. A conclusione delle sante messe pomeridiane, è prevista la benedizione dei rosari. Martedì 7 ottobre, è la memoria liturgica della Madonna del Rosario di Pompei. Sarà celebrata la “Giornata sacerdotale” all’insegna del motto “Sacerdote: ministro e testimone della speranza”. Alle 19,30 è in programma la solenne concelebrazione presieduta dal vescovo di Ragusa, mons. Paolo Urso, nel cinquantesimo di ordinazione sacerdotale di don Carmelo Leggio, parroco emerito dell’Ecce Homo. La celebrazione religiosa sarà animata da alcune corali parrocchiali. Mercoledì 8 ottobre, con il motto “Desideri e speranza”, si terrà la Giornata dei ragazzi che concluderà le cosiddette “Olimpiadi della pace” che hanno preso il via il 27 settembre scorso. In particolare, alle 16 ci saranno i giovani in piazza, con l’animazione, la festa e giochi rivolti ai bambini e ai ragazzi della parrocchia. Alla 19 la santa messa sarà presieduta dal sacerdote Maurizio Di Maria. In serata, nel salone parrocchiale, si terrà l’iniziativa “La Corrida”, esibizione di tutti i generi e divertimento per tutte le età.

 

 

Print Friendly, PDF & Email