Ragusa, tabelle segnaletiche turistiche degradate in viale Del Fante

Ragusa, 18 ottobre 2014 – “La conquista del decoro di una città è un processo lento e articolato. Ma deve anche potersi fregiare delle segnalazioni che arrivano dai residenti. Ed ecco perché ci siamo attivati per fornire degli spunti adeguati all’Amministrazione comunale. Convinti che in più siamo a dare una mano, più anomalie riusciremo a stanare e a sanare”. Lo dice il presidente dell’associazione “Ragusa in movimento”, Mario Chiavola, in rappresentanza del movimento politico “Laboratorio 2.0”, facendo riferimento ad una serie di indicazioni provenienti dai cittadini. “Quella che oggi mi preme sottolineare – afferma Chiavola – riguarda la presenza, all’incrocio tra viale del Fante e via Carducci, di una tabella segnaletica per i turisti che ormai è sopraffatta dalla ruggine. Questa tabella risale a decenni addietro ed è collocata su un palo della luce che ormai non espleta più alcuna funzione. Mentre in alcune zone della città si sta sperimentando la pubblica illuminazione a led, sarebbe opportuno se l’Amministrazione comunale segnalasse alla società che fornisce l’energia elettrica di attivare le procedure per smantellare Ragusa da questi residuati quasi bellici. Così facendo, si eliminerebbe pure la segnaletica gialla che ormai non ha alcun senso. Ecco perché intendevo che bisogna darsi da fare tutti per migliorare il decoro della nostra città. Noi, nel nostro piccolo, ci stiamo provando. Con l’auspicio che dal Comune possano arrivare risposte concrete”.

Print Friendly, PDF & Email