Riscossione Sicilia: al via nuovi sportelli presso i Comuni

Pubblicate on line le linee guida per i sindaci

Palermo 11 dicembre 2015 – “Agli sportelli di Riscossione Sicilia già operanti, a breve sarà aggiunta una serie di sportelli d’informazione al cittadino presso sedi comunali con possibilità di effettuare pagamenti delle tasse mediante POS. – spiega Eustachio Cilea consigliere d’amministrazione di Riscossione Sicilia e promotore del progetto di potenziamento della rete di sportelli esattoriali – Da oggi, con la pubblicazione delle linee guida concordate con AnciSicilia e ASAEL sui siti www.anci.sicilia.it, www.asael.pa.it. www.riscossionesicilia.it, si apre la finestra di novanta giorni entro i quali le amministrazioni interessate all’attivazione del presidio dell’Agente della riscossione presso propri locali potranno inviare la lettera di adesione al protocollo d’intesa tra Riscossione Sicilia, ANCI Sicilia e ASAEL che stabilisce le regole della collaborazione tra Enti. La scelta dei Comuni dove attivare i nostri sportelli risponderà ai criteri di razionalizzazione del servizio concordati e trascritti nelle linee guida pubblicate e garantirà ai contribuenti siciliani l’attività di consulenza fiscale gratuita disponibile a breve distanza. Allo scadere dei novanta giorni, – conclude Cilea – le adesioni dei singoli Comuni saranno esaminate dalla commissione congiunta che valuterà le sedi più idonee ad ospitare un presidio dell’esattoria”

“Si avvia in questo modo – commenta Leoluca Orlando, presidente dell’AnciSicilia – un nuovo servizio che andrà incontro alle esigenze dei contribuenti e che garantirà l’innalzamento del livello della qualità dei servizi fiscali nei comuni siciliani che vi aderiranno. Si tratta sicuramente di uno strumento essenziale per i cittadini offerto dagli sportelli periferici per i quali i sindaci potranno intervenire assicurandone le spese di funzionamento. Ulteriori aperture di sportelli periferici potranno realizzarsi grazie alla collaborazione dei Comuni, che metteranno a disposizione anche i locali per l’avvio delle attività nel proprio territorio. Continua in questo modo l’azione di AnciSicilia collegata alle “buone pratiche”, per fornire ai comuni dell’Isola strumenti idonei per individuare nuove strategie di gestione, di servizi e di funzioni”.

“Con la predisposizione delle Linee Guida– dichiara il presidente dell’Asael Matteo Cocchiara- si avvia la fase attuativa per dar corpo al Protocollo d’Intesa sottoscritto nei mesi scorsi da Asael, AnciSicilia e Riscossione Sicilia per mettere a disposizione delle amministrazioni comunali un importante strumento al fine di rendere un efficace servizio alle comunità. L’apertura di sportelli d’informazione e di servizi operativi per i contribuenti realizza l’obiettivo di venire incontro a legittime aspettative dei cittadini per rendere più semplici e trasparenti gli adempimenti tributari in materia di riscossione dei tributi. Siamo certi che gli enti locali saranno molto disponibili a facilitare tale utile iniziativa, utilizzando questo momento per realizzare un nuovo rapporto fra cittadino ed enti impositori, basato sulla facilitazione degli adempimenti tributari per i contribuenti e nel contempo realizzare la certezza delle entrate per gli enti”.

Print Friendly, PDF & Email