Riunite in assemblea le associazioni della FDS: Confronto positivo e costruttivo

Passati in rassegna i risultati conseguiti in un anno di attività

CATANIA – Si è tenuta la settimana scorsa, presso la sede dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria “Policlinico – Vittorio Emanuele” Catania, l’Assemblea delle Associazioni FDS – Federazione Diabete Sicilia.

Molti i punti all’ordine del giorno: dall’approvazione del bilancio consuntivo, 2017, a quello di previsione per il 2018. Ma soprattutto è stata una giornata di confronto per le numerose Associazioni che compongono la Federazione siciliana. Di certo una delle più grosse realtà che si occupa di una patologia dal forte impatto sanitario e sociale.

I rappresentanti arrivati numerosi da tutta la Sicilia, dimostrano come questa realtà sta crescendo, a soli pochi anni dalla propria nascita. Una Federazione che cammina con un obiettivo preciso quello di migliorare, sempre di più, la vita delle persone che sono affette da diabete.

«Non è stato facile riuscire a creare una realtà così vivace come la Federazione c’è voluto del tempo e tanto impegno, ma alla fine siamo qua, orgogliosi e determinati a far valere le nostre istanze.» con queste parole ha aperto i lavori il presidente della FDS, Giacomo Trapani.

Molti gli argomenti trattati negli interventi che si sono succeduti: la riforma del terzo settore: LA NUOVA FISIONOMIA DELLE ASSOCIAZIONI, RUOLI, ASPETTI GIURIDICI E NOVITÀ, in attesa che siano emanati i decreti attuativi. Ma si è anche parlato del nuovo Regolamento UE 2016/679 –  relativo alla protezione delle persone fisiche rispetto al trattamento dei dati personali e alla loro libera circolazione –  entrato in vigore il 25 maggio 2018, quindi, della necessità di formare i rappresentanti delle Associazioni con percorsi specifici.

Nella seconda sessione dei lavori si è molto parlato delle attività che la Federazione intende portare avanti nei prossimi mesi. Partendo da un successo: il nuovo   dispositivo di monitoraggio del glucosio FGM a tutte le persone con diabete di tipo 1 di cui la Federazione va fiera grazie anche  alla sensibilità dell’Assessorato alla Salute della Regione SICILIA, si pone, come  prossimo obiettivo,  quello di estenderlo anche ai diabetici di tipo 2.

Un altro argomento, di grande attualità,  ha riguardato il nuovo Decreto del 16 aprile 2018 – Assessorato alla Salute “Approvazione del Percorso diagnostico terapeutico assistenziale (PDTA) per la gestione integrata delle persone con diabete mellito dell’età adulta.” Un percorso che attenziona la necessità di creare un’organizzazione sanitaria integrata, non solo basata sulla erogazione di prestazioni e farmaci bensì pensata come un percorso integrato che racchiuda tutte le strutture sanitarie e non e, altresì, gli attori coinvolti.   Una rete dove il paziente possa circolare e guidato in modo ponderato.

Ha suscitato molto interesse il progetto “Diabetico guida” una figura di supporto capace di promuovere la qualità di vita della persona con diabete, che pur non offrendo assistenza sanitaria, psicologica o sociale è capace di  sostenere, perché è un  esperto  del  vissuto  di  una  malattia  cronica, un aiuto concreto nel percorso di cura della persona.  Il diabetico guida svolge un’attività da stimolo per facilitare l’accettazione della malattia e per favorire la prassi dei corretti stili di vita.

Infine, ma non per importanza, si è discusso sull’organizzazione della prossima Giornata Mondiale del Diabete 2018/19 che rappresenta, di certo, l’appuntamento più significativo e importante della patologia. Istituita nel 1991 World Diabetes Day è la più grande campagna di sensibilizzazione sul diabete del mondo che raggiunge un pubblico globale di oltre 1 miliardo di persone in oltre 160 paesi. La campagna richiama l’attenzione su questioni di fondamentale importanza per il mondo del diabete e mantiene il diabete saldamente al centro dell’attenzione pubblica e politica. È segnato ogni anno il 14 novembre , il compleanno di Sir Frederick Banting, che ha scoperto l’insulina insieme a Charles Best nel 1922. Quest’anno si tratterà l’argomento a livello mondiale “DIABETE E FAMIGLIA”.

A partire dal 2018, per la prima volta, grazie alla Federazione Diabete Sicilia, la Regione Siciliana celebrerà la WDD con iniziative importanti che valorizzerà uno specifico territorio della Regione e che, negli anni successivi, girerà altri luoghi della Sicilia. Una manifestazione che vuole coinvolgere tanti attori del pubblico e del privato veicolando un messaggio di forte impatto e significato: solo con  la prevenzione si possono curare e gestire patologie come il  diabete.

L’intensa giornata di lavori ha visto mettere al centro dell’attenzione tanti argomenti e istanze da presentare alle Istituzioni, in particolare sono stati istituiti dei gruppi di lavoro che in una costante relazione costruttiva dovranno elaborare e confrontarsi sui tanti argomenti che la FDS intente promuovere e incentivare su tutto il territorio regionale.

Print Friendly, PDF & Email