Santa Croce Camerina, l’associazione A.R.C.A.N.A ripulisce l’area di Fonte Paradiso

Fonte Paradiso torna ad essere un luogo decoroso e fruibile grazie all’attività promossa dall’ associazione A.R.C.A.N.A. e denominata: “Ripuliamo Parco Paradiso”.

L’associazione che svolge da anni attività di natura culturale, archeologica, naturalistica e antropologica, poco più di un mese fa ha stipulato un protocollo d’intesa con il Comune di Santa Croce Camerina che prevede, a titolo gratuito, la manutenzione dell’area, garantendone la cura e la fruibilità.

Oggi, acquisite le dovute autorizzazioni da parte degli Enti preposti (Comune e Sovrintendenza), il primo passo. Non solo gli associati ma anche diversi cittadini hanno accolto l’appello lanciato nei giorni scorsi dall’ A.R.C.A.N.A. E così armati di pale, carriole, scope e sacchi il parco è stato ripulito. Cancellate anche le scritte che deturpavano la parte muraria della Fonte.

Sponsor dell’evento la ditta Francesco Licitra che ha messo a disposizione mezzi e utensili e Hobby House che ha fornito i cappellini distribuiti ai volontari. Anche l’Associazione Oltre l’Ostacolo non ha fatto mancare il suo apporto preparando un ristoro per i volontari.

“L’attività odierna – spiega il presidente dell’associazione Francesca Giannì – rientra in un più ampio progetto che porterà Fonte Paradiso ad essere nuovamente uno dei luoghi di aggregazione della nostra comunità. Il nostro obiettivo è infatti quello di renderlo fruibile per la cittadinanza attraverso un calendario di eventi e la promozione di un itinerario turistico che possa attrarre un sempre maggior numero di visitatori. Non dimentichiamo, infatti, che all’interno del parco insistono tre siti di valenza storico culturale, la Fonte, la Necropoli del Mirio e il Bagno di Mezzagnone”.

“Non è la prima volta – aggiunge Francesca Giannì – che l’Associazione effettua un intervento di pulizia in quest’area. Nel ’94 ci eravamo adoperati per il medesimo scopo, oggi però, grazie a questa intesa con il Comune possiamo dare un maggiore contributo e pensare più in grande. Un ringraziamento speciale alle ditte che hanno supportato la nostra iniziativa, al fondatore dell’ A.R.C.A.N.A, Angelo Giannì, anche oggi qui presente e a tutti i volontari e simpatizzanti che si sono messi a disposizione. Le presenze registrate oggi spero siano da monito a tutta la comunità. Il paese è di tutti, è ora che ci sbracciamo le maniche e smettiamo di arenarci nel nulla. Ecco perché mi appello a tutta la comunità santacrocese affinché si avvii un nuovo percorso che ci veda tutti impegnati nella tutela e valorizzazione del nostro piccolo paese”.

Print Friendly, PDF & Email