Santa Croce Camerina, una ninna nanna per ricordare Loris

“Ninna nanna o angelo mio
Mai più paura avere dovrai
Sempre con noi tu giocare potrai
Sempre vivo nel cuor sarai”

Nemmeno il tempo potrà mai scalfire il ricordo del piccolo Loris. Ad un anno dall’immane tragedia la comunità santacrocese si prepara a celebrare il primo anniversario della sua scomparsa.

Il 29 novembre, alle ore 9.30 sarà scoperta, nel plesso Falcone Borsellino, una targa ricordo con su scritto: “Il vivo ricordo, se non cancella il dolore, ci consente di pensarti né spento né lontano, ma vicino a noi, al sicuro nei nostri cuori dove continui a giocare e a sorridere. Per sempre!”.

A seguire l’esibizione di un coro polifonico formato da un gruppo di alunni, docenti e genitori intonerà un canto composto, interamente (testo e musica) per Lorys, dal Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “Psaumide di Camarina”, Giovanna Campo.

“Ho scritto questo brano, che s’intitola Ricordo, per un gruppo strumentale e per coro polifonico a tre voci – ha spiegato la Campo. Ho sentito il bisogno di farlo, di farlo per Lorys, per questo piccolo angelo innocente al quale penso sempre. Ho pensato di farlo per ricordarlo e farlo ricordare, consapevole che la musica si impone in modo naturale alla mente e al cuore”.

Alle ore 11,00 nella Chiesa San Giovani Battista sarà infine celebrata una messa e ancora una volta il coro intonerà il canto per il piccolo Loris.

Di seguito il testo del brano

RICORDO

Il dolce sorriso dal buio è stato rapito
Giorno quieto e mite (il) sole per sempre offuscò
Un fulmine amaro recise il bene più vero
E mentre giocavi mente oscura vita ti negò
Chiaro giorno d’un mite novembre
Luce tepore e pace nel cuor
Nessuno mai potrà dimenticar
Buio nero tutto cambiò
Le gioie infantili non potranno mai capire
Il grande dolore rabbia nel cuore portò
Quel fulmine amaro spegneva il dolce sorriso
Il fiore reciso senza vita più non sboccerà
Triste giorno d’un mite novembre
Luce tepore e pace nel cuor
Nessuno mai potrà dimenticar
Buio freddo tutto cambiò
Non si può lenire un così grande dolore
Non si può colmare il freddo vuoto che c’è
Ma luce e speranza il sol potrà riportare
Il caro ricordo così dolce sempre rimarrà
Ninna nanna o angelo mio
Mai più paura avere dovrai
Sempre con noi tu giocare potrai
Sempre vivo nel cuor sarai
Se in fondo al cuore la vita non muore
Eterno sorriso nel cuore vivrà
E gioia e speranza di averti insieme a noi
Il dolce ricordo nel cuore vivrà

Print Friendly, PDF & Email