SANTA CROCE E IL COMMERCIO

foto di gruppo al ristopub Sound

Pubblico e privato, insieme, per il rilancio del commercio a Santa Croce Camerina. Una cabina di regia con un “pacchetto” di interventi a medio e a lungo termine. Iniziando dai dehors dinanzi ai locali alla rivisitazione del piano commerciale lungo la fascia costiera. Ne è convinto Mario Coco, operatore turistico, che ha voluto incontrare  i titolari del ristopub “Sound” in piazza Carducci. “Gli operatori non chiedono contributi ma semplicemente un piano d’intervento per il rilancio del commercio in città –spiega Coco – in questo momento, tra l’altro., c’è la presenza di centinaia di turisti  in tutti i campeggi di Punta Braccetto. Presenze, con turisti che provengono dai paesi del nord Europa, che arricchiscono il nostro meraviglioso territorio. Si potrebbe organizzare, a costi decisamente contenuti, un bus navetta per portare i turisti in giro nei nostri luoghi organizzando la degustazione di prodotti tipici nei locali di Santa Croce e una visita guidata nei nostri monumenti lungo la fascia costiera”. Altro aspetto non di poco conto riguarda il piano dei dehors rimasto per troppo tempo chiuso in un cassetto negli uffici del Comune. Senza le opportune e necessarie modifiche, adeguando le norme ai nuovi strumenti urbanistici, gli esercenti non potranno allargare la superfice di vendita all’esterno. “Occorre mettere mano al più presto al piano comunale del commercio –con le nuove linee guida e il piano dei dehors che dovrà essere conforme ad una zona prettamente turistica. La stagione turistica è oramai alle porte e occorre fare in fretta”.Un messaggio ai cittadini di Santa Croce. “Per colpa di un governo usuraio e di una pessima amministrazione locale molto cittadini sono ridotti alla fame -.conclude Coco – Occorre ripartire, rimettere in moto l’economia locale, coivolgendo le forze sane della città, i giovani,  e quanti hanno a cuore il bene comune”.

Print Friendly, PDF & Email