Scandalo dieselgate: anche un modello Renault nel mirino

Anche Renault nella bufera per i valori di emissione dei suoi motori diesel. Sulla scorta di analisi effettuate da una scuola svizzera la Deutsche Umwelthilfe (DUH), una associazione non governativa tedesca di protezione dell’ambiente e dei consumatori, afferma che i modelli Espace del costruttore francese presentano valori ampiamente superiori ai limiti di legge. I test realizzati dalla Scuola universitaria professionale di Berna hanno messo in luce emissioni di ossidi d’azoto da 13 a 25 volte più elevate di quanto permesso dagli standard Euro 6, ha indicato oggi DUH. “La Renault Espace 1.6 dCi ha superato l’esame solo quando è stata preparata in modo ben preciso per l’analisi del giorno successivo”, afferma nella nota il direttore dell’organizzazione, Jürgen Resch. In caso contrario sono state rilevate emissioni molto alte, a motore sia caldo che freddo. Frattanto,  evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, secondo il Financial Times, Audi avrebbe ammesso di aver truccato circa 85’000 motori. A proposito dello scandalo sulle emissioni che ha toccato il gruppo tedesco Volkswagen, di cui Audi è membro, il procuratore della repubblica di Braunschweig, Klaus Ziehe, ha reso noto di aver aperto indagini nei confronti di VW anche per evasione fiscale.

Print Friendly, PDF & Email