Scoglitti. Modificata la circolazione stradale sulla Riviera Lanterna

Vittoria, 9 giugno 2015 – Con ordinanza numero 36 dell’8 giugno, il sindaco, Giuseppe Nicosia, ha provveduto a modificare la circolazione stradale sul lungomare della Lanterna, a Scoglitti. Il provvedimento ha istituito il doppio senso di circolazione, riservato ai cicli e motocicli,  nel tratto di lungomare compreso tra Baia Dorica e Via Della Melia, e l’inversione del senso di marcia in tre strade che raccordano la riviera con la strada Lucarella; via Anguilla, via dei Calamari e via dei Cefali.
“La Polizia municipale – ha dichiarato il comandante, Cosimo Costa – ha dato alla sicurezza sulla strada, soprattutto per i giovani fruitori, la massima priorità, ed è per questo che per superare alcune criticità si continuano a ricercare soluzioni che diano maggiori garanzie di salvaguardia dell’incolumità personale. La modifica apportata intende consentire a biciclette e scooter  di percorrere  la litoranea in direzione Scoglitti centro per un tratto di strada più lungo rispetto a quello individuato negli anni passati.  Tutto ciò è scaturito da un’attenta analisi sui flussi del traffico e sulle caratteristiche stesse della rete viaria che costituiscono un potenziale pericolo  per l’incolumità pubblica per i giovanissimi fruitori che, provenendo da Baia Dorica, sono stati finora obbligati ad utilizzare lo stradale Lucarella per raggiungere il centro della frazione.  La nuova soluzione intende innalzare lo standard di sicurezza della circolazione e al contempo migliorare la  mobilità ciclabile e quella con gli scooter,  in quanto ciclisti e scooteristi hanno, in tal modo, la possibilità di arrivare al centro attraverso la Via Orazio Costantino, senza passare per la strada Lucarella. I provvedimenti di viabilità realizzati con l’ inversione del senso di marcia nella  vie Anguilla, dei Calamari e dei Cefali  consentono  invece l’uscita dei veicoli sulla Lucarella  in un punto meno pericoloso (meno prossimo alla curva), che garantisce più visibilità agli utenti”.
“L’intento – spiega il sindaco, Giuseppe Nicosia – è quello di garantire maggiore sicurezza ai nostri giovani, che a Scoglitti utilizzano molto gli scooter e le bici. Abbiamo preferito allungare il tragitto di ritorno da Baia Dorica per cicli e motocicli  e farli risalire da una parallela della riviera piuttosto che dallo stradale Lucarella, e abbiamo anche trovato una soluzione per raggiungere Lucarella da un accesso meno pericoloso. La perdita di qualche stallo di sosta sul lungomare viene ampiamente controbilanciata dalla maggiore sicurezza che si garantisce ai giovani. Perché l’estate è caratterizzata da spensieratezza e divertimento, ma si deve anche pensare a dare serenità alle famiglie”.

ORDINANZA SINDACALE N.36

OGGETTO: Modifica della circolazione stradale sul lungomare Riviera Lanterna.
IL SINDACO
VISTA la propria ordinanza sindacale 53/2012, con la quale, sul lungomare Riviera Lanterna- nel tratto compreso dalla Baia Dorica alla via delle Anguille-, è stato istituito il doppio senso di circolazione riservato ai cicli e motocicli.
CONSIDERATO che gli uffici competenti hanno evidenziato, nella viabilità del lungomare Riviera Lanterna, delle criticità che costituiscono un potenziale pregiudizio per l’incolumità pubblica, soprattutto per i giovanissimi fruitori, atteso che il punto di immissione, delle vie delle Anguille e dei Calamari, sullo stradale Lucarella,  trovasi in prossimità di un tratto in curva e con scarsa visibilità, specie nelle ore serali.
PRESO ATTO che tali uffici, a seguito di rilievi e accertamenti, hanno proposto di modificare la circolazione stradale nel modo seguente:
invertire il senso unico delle vie: delle Anguille e dei Calamari con direzione di marcia dallo stradale Lucarella alla Riviera Lanterna;
invertire il senso unico della via dei Cefali con direzione di marcia dalla Riviera Lanterna allo stradale Lucarella;
allungare il doppio senso di marcia riservato ai cicli e motocicli sul lungomare Rivera Lanterna fino alla via della Melia;
istituire il divieto di sosta 0-24, lato mare della Riviera Lanterna, nel tratto e direzione di marcia compreso dalla via dei Granchi alla via delle Sardine.
CONSIDERATO  che:
l’inversione dei sensi di marcia consente una maggiore sicurezza per le manovre di immissione sulla strada Lucarella, in quanto l’uscita dalla via dei Cefali- rispetto a quella in atto esistente sulle vie delle Anguille e dei Calamari- è più lontana dalla curva e meglio visibile dagli utenti della strada;
l’allungamento sul lungomare Riviera Lanterna del doppio senso di marcia per i cicli e i motocicli consente di  raggiungere in sicurezza il centro di Scoglitti- attraverso la via Orazio Costantino-  senza percorrere la strada Lucarella.
RITENUTO OPPORTUNO, per le ragioni sopra esposte e con decorrenza immediata, modificare la circolazione stradale nel senso proposto dai competenti uffici.
VISTO il d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo Codice della Strada).
VISTO il collegato regolamento di esecuzione e di attuazione d.P.R. 16 dicembre 1992, n.495.
VISTO l’art.107 del T.U.E.L., approvato con d. lgs. 18 agosto 2000, n.267.

ORDINA

1) invertire il senso unico delle vie delle Anguille e dei Calamari, con direzione di marcia dallo stradale Lucarella alla Riviera Lanterna;
2) invertire il senso unico della via dei Cefali, con direzione di marcia dalla Riviera Lanterna allo stradale Lucarella;
3) allungare il doppio senso di marcia- riservato ai cicli e motocicli- sul lungomare Rivera Lanterna fino alla via della Melia;
4) istituire il divieto di sosta 0-24 lato mare della Riviera Lanterna, nel tratto e direzione di marcia compreso dalla via dei Granchi alla via delle Sardine

DISPONE

Alla Direzione Polizia Municipale (Ufficio Traffico) di provvedere alla collocazione dei necessari segnali  stradali nel rispetto della normativa vigente.
Al personale del Corpo di Polizia Municipale di vigilare sull’esatta esecuzione della presente ordinanza, che sarà pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune.

AVVERTE

Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso:
entro 60 giorni al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ai sensi dell’art.37, comma 3, del Codice della Strada e con le modalità di cui all’art.74 del D.P.R. 16/12/1992 n.495;
entro 60 giorni al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) nei modi e nei termini previsti dall’art.2 e seguenti Legge 6/12/1971 n.1034;
entro 120 giorni al Presidente della Repubblica, nei modi e nei termini previsti dall’art. 8 e seguenti del D.P.R. 24/11/1971 n.1199.

Print Friendly, PDF & Email