Scuola: in Prefettura vertice su atti di vandalismo

L’assessore Scialfa ha preso parte in Prefettura a una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica, convocata su richiesta del sindaco Bianco e dedicata anche al tema degli atti vandalici, particolarmente gravi nelle scuole Caronda di via Acquicella, Santi Giuffrida di viale Africa, Verga di viale Alcide De Gasperi e Livio Tempesta di via Gramignani

CATANIA – L’assessore alla Scuola Valentina Scialfa ha preso parte in Prefettura, in rappresentanza del sindaco Enzo Bianco, a una riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica convocata dalla prefetto Maria Guia Federico. Tra i punti all’ordine del giorno vi era infatti, come richiesto dal Sindaco, l’analisi del fenomeno del vandalismo a danno delle scuole cittadine che in forma piu o meno grave hanno subito danni a strutture, arredi e attrezzature. L’assessore Scialfa ha sottolineato la gravità degli attacchi in particolare nelle scuole Caronda di via Acquicella, Santi Giuffrida di viale Africa, Verga di viale Alcide De Gasperi e Livio Tempesta di via Gramignani.
Il 12 settembre scorso, proprio l’Istituto Tempesta, pesantemente vandalizzato alla fine di luglio, è stato scelto dal sindaco Bianco e dall’assessore Scialfa per la cerimonia d’inizio dell’anno scolastico alla quale ha preso parte anche il questore di Catania Cardona. La presenza delle istituzioni ha avuto l’obiettivo di rassicurare genitori, alunni, docenti e personale facendo sentire che lo Stato non abbandona il territorio ma attua ogni utile iniziativa per limitare e scoraggiare tali comportamenti incivili.
L’Amministrazione, intanto, ha lavorato per ripristinare le condizioni di agibilità in modo che l’anno scolastico potesse avere regolare inizio: ha provveduto a ricaricare tutti gli estitntori svuotati dai vandali, sostituire vetri e infissi rotti, ripristinare recinzioni e grate, le pareti imbrattate sono state ripulite e ritinteggiate, sono stati riparati maniglioni antipanico Sono stati inoltre riparati numerosi armadi ed arredi vari, nonché ricollocati i servizi sanitari divelti. Anche l’Istituto comprensivo Santi Giuffrida, seppur dotato di un sistema d’allarme, è stato più volte vandalizzato. Poiché possiede un alloggio per il custode, si sta lavorando per assegnarlo a chi, tra i dipendenti della scuola, fosse interessato.
L’assessore Scialfa ha ringraziato anche i Dirigenti scolastici che hanno fornito la loro preziosa collaborazione rientrando anche dalle ferie per risolvere i problemi causati dalle vandalizzazioni.

Print Friendly, PDF & Email