Si è concluso a Ragusa il Forum Regionale della Polizia Locale

VITTORIA (RG) – Si è concluso a Ragusa il Forum Regionale della Polizia Locale, organizzato dalla Maggioli. Era prevista la presenza del presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha dovuto, però, disdire in quanto impegnato nell’incontro inderogabile istituzionale a Vittoria con gli agricoltori. Il Governatore ha, comunque, chiesto, di incontrare presso il Municipio di Vittoria una delegazione della Polizia Locale, presente al Forum, guidata dal Presidente di IPS e Segretario Generale dell’”Osservatorio per la Polizia Locale”, Franco Notarrigo. Quest’ultimo ha consegnato a Musumeci della documentazione, i cui contenuti sono stati elaborati dalla Consulta IPS-OPL (ai fini di una proposta per un DDLR di riordino della PL, di iniziativa governativa) e prevedono norme di riorganizzazione della “Locale”, di risoluzione delle carenze ataviche, del precariato e della stabilizzazione dei precari della P.L. e degli Ausiliari del Traffico e degli inderogabili problemi sofferti dalla Polizia Locale siciliana (trascurati colpevolmente dai Governi precedenti) e che già Il Presidente stesso si è impegnato a risolvere, come già riferito pubblicamente nelle Sue dichiarazioni di insediamento, con il Governo neo eletto.
Il Presidente ha assicurato che i suoi primi impegni chiederà al Governo nazionale lo sblocco del turn over per la polizia locale siciliana che ha una carenza di organici di circa il 60% e quindi di stabilizzare i precari della P.L e gli Ausiliari del Traffico; di ricostituire la scuola di formazione regionale, che avrà sede a Palermo; di riorganizzare i Corpi di Polizia Locale, che, per meglio funzionare e rispondere alle esigenze di efficacia, efficienza ed economicità, non possono più essere composti da uno/ due poliziotti locali (tuttofare), ma devono essere organizzati a livello regionale, metropolitano e provinciale, in linea con le norme vigenti al fine di combattere l’illegalità diffusa e l’insicurezza dei cittadini.
“La Polizia Locale, per il Presidente Musumeci – dice Notarrigo – deve ritornare ad essere il biglietto da visita della Città, motivo per cui non si può tollerare di vedere dei poliziotti locali, con uniformi non curate, fumare e parlare per strade con amici e parenti tralasciando di controllare quello che succede attorno a se.
Il personale della Polizia Locale in Sicilia deve tornare ad essere autorevole, per ottenere pari dignità e tutele al pari delle altre Forze della Polizia di Stato”.
Nello Musumeci si è impegnato con la delegazione dell'”OPL”-“IPS”(Notarrigo aveva già dato al Presidente una fattiva collaborazione professionale in materia di Polizia Locale) a rivedersi anche con le rappresentanze della Polizia Locale di tutte le province siciliane, che riunirà in una località del centro della entro uno o due mesi (subito dopo il varo della legge di stabilità della Regione Siciliana), per sottoporre loro il disegno di legge di riordino della Polizia Locale.

Print Friendly, PDF & Email