Sicilia. Crocetta: “Grazie alla Guardia di Finanza e Dda Catania per l’operazione a Vittoria”

Palermo – Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, esprime le sue personali congratulazioni, quelle dell’intero popolo siciliano e dei cittadini di Vittoria per gli arresti di ieri relativi al pizzo al mercato.
“Quello di ieri è un segnale importante, la testimonianza netta che le Istituzioni stanno lavorando e non hanno abbandonato Vittoria.
La vicenda di ieri è la prova evidente dell’analisi che avevo fatto durante il mio comizio al mercato. Un intreccio criminale tra stidda, cosa nostra, ‘ndrangheta e camorra per la gestione e il controllo del mercato e dei prezzi del settore agroalimentare, del trasporto e spesso degli imballaggi. Ho detto a Vittoria che la mafia non si muove più soltanto con le richieste estortive, ma anche con la concorrenza illecita di aziende che operano negli stessi settori, carnefici dei loro colleghi. Ho parlato di meccanismi quasi usurai tra intermediari che acquistano la merce al prezzo che vogliono dagli agricoltori, anticipando loro il prestito d’annata. Ho parlato di cavallo di ritorno con i furti dei mezzi e la restituzione attraverso estorsioni. E tanto altro. Ho detto “sento scruscio di catene” e mai previsione fu così azzeccata – e non è la prima volta, è accaduto anche a Tortorici. Sento ancora “scruscio” e ci aspettiamo altri arresti eccellenti. Dico agli imprenditori agricoli e agli agricoltori di ribellarsi. È il momento di liberarci attraverso la cittadinanza attiva, da questa mala pianta, fatta di sanguisughe che si appropriano del lavoro altrui. Denunciamo in massa. Ribelliamoci. Sarò al vostro fianco con coraggio e senza paura, riprendendoci l’orgoglio di essere vittoriesi. Gente laboriosa e perbene che non può vedere compromesso lo sviluppo della propria economia per colpa di luridi parassiti”.

Presidente regione Sicilia Rosario Crocetta
Print Friendly, PDF & Email