Sicilia. Non luogo a procedere nei confronti del presidente Crocetta, decade querela Musumeci

Palermo, 14 luglio 2017 –  Oggi il Tribunale di Palermo ha dichiarato non doversi  procedere nei confronti del presidente della Regione, in ordine alla querela  proposta dall’onorevole Nello Musumeci per le critiche mosse da Crocetta durante la campagna elettorale del 2012, allorchè aveva sollecitato Musumeci a prendere posizione sulla vicenda dei termovalorizzatori.

Crocetta, assistito  dall’avvocato Vincenzo Lo Re, aveva depositato al Parlamento europeo una  memoria difensiva in cui sosteneva che si trattava di un diritto di critica  espresso nelle funzioni di parlamentare europeo e chiedeva pertanto che gli  venisse riconosciuta l’immunità per i delitti d’opinione.

Il Tribunale di Palermo, nella persona della dottoressa Ciringione, ha ritenuto che l’immunità  concessa dal Parlamento europeo sia inerente alla fattispecie contestata ed ha pertanto dichiarato non doversi procedere nei confronti del presidente  Crocetta.

Print Friendly, PDF & Email