Sicilia. Siglato protocollo d’intesa tra il Comando dei Carabinieri per la Tutela del Lavoro e l’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione

PALERMO – E’ stato sottoscritto stamattina, presso la Sala Alessi di Palazzo d’Orleans, il protocollo d’Intesa per l’applicazione delle norme in materia di accreditamento, lavoro, previdenza ed assistenza sociale da parte degli enti di formazione, tra il Comando dei Carabinieri per la Tutela del Lavoro e l’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione e dell’istruzione Professionale, unitamente all’Assessorato Regionale per la Famiglia, le Politiche Sociali e del Lavoro.

Per la firma del protocollo d’intesa eranno presenti: il Colonnello Nicodemo Macrì, per il Comando Nazionale Carabinieri per la Tutela del Lavoro ed il Maggiore Luigi Buonuomo per quello regionale, l’Assessore on. Bruno Marziano ed il dott. Gianni Silvia, Dirigente Generale, in rappresentanza dell’Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione e della Formazione Professionale, l’Assessore, dott.ssa Carmencita Mangano e la dott.ssa Antonietta Bullara, Dirigente Generale, in rappresentanza dell’Assessorato Regionale per la Famiglia, le Politiche Sociali e del Lavoro ed il Presidente della Regione Siciliana, on. Rosario Crocetta.

In occasione della sottoscrizione del Protocollo sono stato illustrati agli organi di informazione i contenuti dell’accordo.

La firma di questo protocollo d’intesa, – dichiara l’Assessore Bruno Marziano – che abbiamo fortemente voluto, rappresenta uno strumento a tutela del lavoratori del settore della Formazione professionale, dei giovani che frequenteranno i corsi, ma anche degli Enti di Formazione che operano nel piano rispetto dalle regole. L’accordo con il comando dei Carabinieri preposti a tali controlli è a garanzia di tutti, proprio perché serve a prevenire ogni mancato rispetto delle norme e favorire il massimo della trasparenza in ogni fase.
Abbiamo sempre cercato il confronto tra tutte le parti interessate, dagli enti ai sindacati, proprio perché convinti che, per risanare e rilanciare il settore della formazione professionale in Sicilia, ciascuno deve svolgere positivamente e correttamente il proprio ruolo ed i controlli sono indispensabili a far sì che nessuno possa operare utilizzando scorciatoie a svantaggio degli altri“.

Print Friendly, PDF & Email