Siracusa, piano antifreddo. Richiesta della Federazione Sindacati Indipendenti

Riceviamo e pubblichiamo 

La Nostra Organizzazione Sindacale, maggiormente rappresentativa a carattere nazionale, al servizio gratuito della comunità siracusana, ritiene opportuno che le autorità preposte attivino dei piani antifreddo a tutela dei cittadini più fragili senzatetto in emergenza.

Noi ci chiediamo quanti cittadini senza fissa dimora nel siracusano avranno la possibilità con l’arrivo della pioggia e del freddo di pernottare in modo dignitoso, avere un pasto caldo, lavarsi ed indossare abiti puliti.

Poter offrire in inverno alle persone più fragili un’assistenza aggiuntiva sanitaria e sociale ridurrebbe le spese sociali che oggi purtroppo aumentano per l’ingresso nelle strutture sanitarie dove il semplice ingresso attiva delle procedure diagnostiche costose.

Nel caso meno gravoso si tratta di chiamate al 118 e successivo pernottamento nei nostri pronto soccorso climatizzati lamentando spesso sintomi da malati immaginari.

Sarebbe opportuna la presa in carico di tali persone spesso sole ed ammalate da parte dei comuni e della ASP, piuttosto che abbandonarle al loro destino, come è avvenuto, per esempio, ieri in Ortigia dopo l’episodio di violenza verificatosi a causa della promiscuità nella provvisoria dimora di fortuna.

E’ aperto inoltre in diverse città italiane il servizio di convalescenza protetta per persone senza dimora con patologie non acute a rischio di peggioramento con a disposizione posti letto per uomini e donne.

Print Friendly, PDF & Email