Spiragli di luce per la piscina di Vittoria: Parisi incontra Moscato

VITTORIA – L’impianto di Vittoria non è solo, purtroppo, l’ennesima struttura sportiva da recuperare e restituire alla collettività.

Non una piscina qualsiasi: Qui è sbocciato ed è maturato il talento di Luca Marin, uno dei migliori nuotatori siciliani degli ultimi decenni, giunto sino alle Olimpiadi, all’argento mondiale e all’oro agli Europei in vasca corta.

Seguendo a ritroso le orme del mistista ibleo, qualificatosi per i Giochi di Rio de Janeiro, il presidente regionale della Federnuoto e vice presidente vicario del Coni Sicilia, Sergio Parisi, è giunto a Vittoria, raccogliendo l’appello lanciato dal Comune nella persona del sindaco Giovanni Moscato.

MOSCATO-PARISI-2Parisi e Moscato, accompagnati dal responsabile dei lavori pubblici, hanno effettuato un sopralluogo nella piscina comunale, attualmente chiusa. La struttura, originariamente di proprietà della Regione e poi passata al Comune, non è al momento fruibile e ha subito dei danni, ma è stata considerata recuperabile.

Il presidente Parisi ha offerto la propria disponibilità a supportare l’amministrazione comunale nel progetto di recupero dell’impianto sia nei suoi passaggi formali sia nel lavoro finalizzato a intercettare le risorse economiche necessarie. Con il sindaco Moscato si è ipotizzato un bando trentennale per consentire di ammortizzare nel tempo gli investimenti richiesti.

Il discorso è stato poi ampliato all’intera attività sportiva a Vittoria. In un Comune con oltre 60 mila abitanti sono 32 le società iscritte al registro del Coni. Per incrementare tale cifra, come ha constatato Parisi nella sua veste di vice presidente vicario del Coni regionale, è necessario potenziare il patrimonio impiantistico. Il sindaco Moscato e Parisi si sono impegnati a tenere aperto un canale di dialogo istituzionale garantendo la reciproca disponibilità a un confronto costante.

PISCINA TERRANOVA NEL DEGRADO
PISCINA TERRANOVA NEL DEGRADO

Fonte FIN Sicilia

Print Friendly, PDF & Email