Strage migranti. Appello di Orlando a leader religioni monoteiste

PALERMO – Il sindaco di Palermo e presidente ANCI Sicilia, Leoluca Orlando, a seguito della strage di migranti verificatasi nel canale di Sicilia, ha rivolto un appello ai leader delle religioni monoteiste.

“Mi rivolgo a Papa Francesco, nei confronti del quale esprimo apprezzamento per le posizioni da sempre espresse sull’emergenza immigrazione, e agli altri leader delle religioni monoteiste nate nel Mediterraneo – ha affermato Leoluca Orlando – affinché facciano sentire la loro voce contro gli egoismi di quegli Stati che rimangono indifferenti di fronte a queste immani tragedie”.
“L’ennesima strage del Mediterraneo pesa come un macigno sulla coscienza dell’Unione europea – ha aggiunto Orlando –  e mette in discussione le ragioni stesse di quella che dovrebbe essere una straordinaria unione di popoli e di valori e che appare, invece, oggi, sempre più condizionata da meschine logiche che producono stragi di innocenti”.”Esprimo la mia totale indignazione per le parole pronunciate, nei giorni scorsi, dal portavoce del commissario europeo all’immigrazione, quando ha affermato che non ci sono né i fondi necessari, né la volontà politica per affrontare questa grave emergenza. Condanno fermamente tali dichiarazioni e la relativa politica dell’Unione europea che contribuisce al proliferare di organizzazioni criminali che lucrano sulla pelle di molti disperati e che non oppone ostacoli al verificarsi di quello che si può definire come un vero e proprio genocidio, in cui sono coinvolte decine di migliaia di migranti”.

Print Friendly, PDF & Email