Stranieri d’eccellenza in Italia

gianni di gennaro
Roma – Italia – 26 febbraio 2015 – E’ arrivato in Italia nel 1990 il Professore, Dzhalaludin G. Saidbegov, nato il 6 novembre 1948 nella Repubblica del Daghestan – Federazione Russa. Una vita dedicata alla scienza e alla medicina, una vita che gli ha riservato notorietà, popolarità e tanta riconoscenza da parte di tutte le persone che ha curato e che attualmente ha in cura. Personaggi illustri, politici, cantanti, attori, ministri, consoli, ambasciatori e chi più ne ha più ne metta, ma anche tanta gente comune che si è rivolta e si rivolge a lui, con la certezza del risultato finale. Chi scrive, ha la consapevolezza di ciò che riporta, essendo stato in prima persona, paziente del professore Saidbegov.
Nel 1955 ha iniziato le scuole medie, dopo la vittoria alle Olimpiadi di fisica e matematica; alla fine dell’ottavo anno di scuola viene inserito nel gruppo specializzato in fisica e matematica presso la scuola della città Makhachkala per i giovani talenti della Repubblica del Daghestan. Terminato il percorso di studi scolastici da esterno nel 1965, lo stesso anno è stato ammesso nella facoltà di medicina e chirurgia dell’Istituto (Università) Statale del Daghestan, dove ha terminato nel 1971. Nel corso dell’anno successivo ha acquisito la specializzazione in neuropatologia presso l’Istituto di perfezionamento della città di Leningrado. Al termine della specializzazione ha lavorato nella città di Buinaksk (Repubblica del Daghestan) presso l’Ente interregionale di medicina del lavoro. Dal 1975 al 1977 ha operato in qualità di neuropatologo nella Regione di Mosca.
professor-Saidbegov-2Nel 1977 è stato ammesso al Dottorato nell’Istituto Centrale di Ricerca di medicina del lavoro, che ha concluso nel 198,1 raggiungendo il grado di PhD nelle Scienze mediche con specializzazione in malattie neurologiche.
Dal 1978 al 1982 ha lavorato come collaboratore scientifico (ricercatore) dell’Istituto Centrale di Ricerca di medicina del lavoro URSS. Nel 1982 per premiare il suo talento, è stato nominato primario della clinica di neurologia dell’ospedale universitario n. 40 della città di Mosca e contemporaneamente neuropatologo capo del municipio Babushkinskiy, località con più di un milione di abitanti.
La passione di Dzhalaludin Saidbegov per la “medicina alternativa” nella cura di pazienti con patologie vertebrali ed articolari nasce nella metà degli anni ’80. Facendo tesoro dell’esperienza di numerosi “guaritori” russi, ha iniziato in quegli anni, ad adottare tecniche della medicina popolare nella cura e nel trattamento delle specifiche patologie.Nel 1984 si è specializzato in riflessoterapia (agopuntura e terapia manuale) presso l’Istituto centrale di aggiornamento dei medici dell’ URSS(Mosca). Ha proseguiti gli studi presso l’Istituto di Ricerca della Medicina Tradizionale della Repubblica del Vietnam, nell’ambito di una missione per conto del Ministero della Salute dell’URSS.
Nel 1986 ha incontrato per la prima volta il pioniere dell’approccio scientifico della terapia manuale in Unione Sovietica: Nicolai A. Kassian. Da questo incontro hanno avuto origine: amicizia e collaborazione professionale che è proseguita fino alla sua scomparsa nel 2009.
Saidbegov è divenuto uno, se non l’unico, dei più coerenti e noti seguaci del metodo della terapia manuale di Kassian, che ha applicato nel reparto ospedaliero dove lavorava come primario. Grazie ai notevoli e riconosciuti successi raggiunti nella cura di svariate patologie vertebrali e articolari, e alla notorietà della terapia, il numero dei pazienti provenienti sia dall’Unione Sovietica che dal resto del mondo, è andato aumentando, così come è aumentato anche l’interesse della stampa dell’Urss.
Nel contempo, ha proseguito la ricerca di una terapia farmacologia per la cura delle malattie vertebrali. Nel 1987, con il brevetto 13149993, viene ufficialmente riconosciuto un “cocktail” di farmaci di sua invenzione, da utilizzare per la cura dell’ernia del disco, presso il Comitato Statale dell’URSS. La composizione dei preparati farmacologici viene utilizzata ancora oggi in molte cliniche dell’ex URSS sia con il nome dell’autore che senza.
Il prof. Saidbegov è autore e coautore di più di 60 elaborati scientifici, raccomandazioni metodologiche per medici, e monografie.
Nel 1990, con il sostegno del Capo della direzione Generale di Sanità della città di Mosca, ha organizzato per la prima volta, nella capitale, una clinica specializzata in neurovertebrologia con applicazione di metodi di cura “alternativi” (terapia manuale,agopuntura e altri metodi innovativi). In quello stesso anno ha ricevuto un invito per una collaborazione scientifica e pratica con l’Istituto italiano per la qualità della vita (IQV) della città di Roma, dove aveva già precedentemente collaborato, in qualità di consulente, per il sostegno ai malati, con patologie della colonna vertebrale.
Numerose le offerte di collaborazione professionale, ricevute da diverse nazioni, tra cui anche: Israele, Canada e Stati Uniti.
Nel 1991 ha deciso di trasferirsi in Italia, dove ancora oggi continua a vivere e lavorare, con spostamenti sempre più frequenti, su tutto il territorio nazionale, ma anche all’estero. Difficile l’avvio professionale, tenuto conto che, nonostante, fosse stato già primario, ha dovuto sostenere esami e la discussione di una nuova tesi di laurea, per ottenere, il riconoscimento della sua laurea già acquisita, con 110/110, prima in Italia, e quindi nell’UE, presso l’Università Sapienza di Roma.
Nell’anno 2000, ha ottenuto l’abilitazione alla professione di medico-chirurgo.
Dal 1994 ha avviato una collaborazione scientifica con l’Istituto Superiore di perfezionamento dei medici dell’OMS e nel 1997 ha ricevuto il titolo di Professore da parte dell’Organizzazione stessa.
Nello stesso anno il Professore Saidbegov è diventato componente dell’Ordine dei Medici.
Nel 2001, riconosciuto come uno dei maggiori studiosi della riabilitazione, è stato invitato a tenere un corso di lezioni su “Medicina fisica e riabilitazione” presso la Prima Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi, la Sapienza di Roma. Dal 2007 è docente e titolare di un corso di lezioni in “Semiotica neurologica e riabilitazione” presso la stessa Università. Dal 2001 inoltre, è membro della Società Italiana di Chirurgia Vertebrale.
Tra i molti premi ricevuti nell’arco della sua storia professionale, si ricorda il primo premio del Fondo dell’Accademico Kassian presso l’Accademia Ucraina delle Scienze, ottenuto nel 1997.
Il prof. Saidbegov è un attivo sostenitore della ricerca scientifica applicata ai metodi di cura popolare – messi a punto dai nostri antenati – per le patologie vertebrali e articolari, e della loro messa in pratica. Sull’argomento, nel 1997, è intervenuto ad una conferenza presso il Senato della Repubblica Italiana. Sul suo lavoro sono stati scritti numerosi articoli in riviste specializzate, quotidiani e libri di tutto il mondo. Ha rilasciato numerose interviste alle TV di mezzo mondo e quindi, anche alle nostre.
Il Prof. Saidbegov ha diffuso il metodo RAVNI Kassian-Saidbegov negli ambiti scientifico-professionali nel corso di congressi medici e attraverso articoli scientifici e interviste per i media e ha tenuto lezioni sul tema: “Esperienza unica della cura non invasiva delle voluminose ernie discali lombosacrali con il metodo RAVNI (riposizionamento vertebrale e articolare non invasivo)” presso diverse università internazionali.
Dal 1995 è accademico corrispondente dell’Accademia delle Scienze Naturali della Federazione Russa, e dal 1997 è accademico dell’Accademia Ucraina delle Scienze per il Progresso Nazionale.
Nel 2004, dopo avere superato gli esami previsti, ha ottenuto, anche in Italia, la specializzazione in neurologia.
Dal 2001 è membro della Società Italiana di Chirurgia Vertebrale.
Risulta un membro effettivo dell’Associazione Europea di medici-vertebrologi EUROSPINE (the Spine Society of Europe). Questa organizzazione è stata fondata a livello Europeo, mentre oggi è effettivamente diventata un’Associazione mondiale di medici di varie specializzazioni (neurochirurghi, ortopedici, neurologi, fisiatri e.c.t.), che si occupano di ricerca e cura della patologia della colonna vertebrale. Ne fanno parte circa 500 dei migliori specialisti del mondo in questo ambito.
Il 15 dicembre 2010 è stato eletto componente effettivo della Società degli specialisti che si occupano di ricerche e cure nella patologia della Colonna vertebrale del Nord America (SU e Kanada) – NASS (the North American Spine Society).
Saidbegov è dottore Honoris causa in diverse università della Russia, nonchè membro delle redazioni scientifiche mediche di diverse Università della Russia.
Nel 2013 è stato nominato Cittadino onorario di Machachkala capitale della Reppublicha del Daghestan dove è nato e vissuto.
Nei lunghi anni di carriera scientifica e medica, ha visitato e trattato, pazienti provenienti dai piu’ variegati angoli della terra, personaggi, come riferito, di ogni genere.
dottore-Ramazan-SaidbegovE’ sposato, ha un figlio-medico dr.Ramazan Saidbegov che segue la professione del padre, e due nipoti. Il figlio, il dottore Ramazan Saidbegov (nella foto a sinistra) è nato nella città di Vladicaucase, capitale dell’Ossezia del Nord (Federazione Russa) il 10 Ottobre 1972.
Durante il percorso scolastico a Mosca, ha frequentato un corso facoltativo in scienze infermieristiche che ha superato con il massimo dei voti, ottenendo il diploma di “infermiere per assistenza ai malati”. Nel 1989 è stato ammesso alla facoltà di medicina all’Universita Medico – Stomatologico di Mosca.
Nel 1993 sospesi gli studi di medicina, si è iscritto all’Università per Stranieri di Perugia, dove nel 1994 ha ottienuto il diploma attestante la conoscenza della lingua e cultura italiana.
Nello stesso anno ha superato l’esame di ammissione alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Universtà di Roma “La Sapienza”, e, ottienuto il riconoscimento di una parte degli esami universitari sostenuti in Russia, prosegue gli studi. Durante gli studi ha frequentato come volontario il reparto di malattie mentali dell’Ospedale Santo Spirito di Roma. (Ha sempre dimostrato un grande interesse per la psichiatria, scienza medica cui è laureata la madre, e una passione sfrenata per la musica). Si è laureato nel 1999 discutendo una tesi: “Comorbidità psichiatrica dell’alcolismo”. Nello stesso anno ha ottenuto il diploma di abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo.
Tra il 2000 e il 2002 ha collaborato come medico presso il Centro Diurno per tossicodipendenti “Parsec”.
Nel 2001 ha partecipato al corso di sensibilizzazione nel settore delle tossicodipendenze presso la Fondazione “Villa Maraini”.
Presso la Cooperativa “Parsec” – Unità di strada finalizzata alla riduzione del danno delle tossicodipendenze, ha avuto modo di applicare il Protocollo di detossicazione con Agopuntura – ACUDETOX, appreso durante la sua formazione presso la National Acupuncture Detoxification Association (Europe), che ha concluso ottenendo il riconoscimento di Acupuncture Detoxification Specialist.
Tra il 2001 e il 2004 ha frequentato il Master triennale in agopuntura e medicina tradizionale cinese presso la Fondazione Internazionale Fatebenefratelli, Isola Tiberina, Roma, con conseguimento di diploma finale, con discussione della tesi: “I Meridiani curiosi. Origini embriologiche, topografia, funzioni”.
Ha Approfondito, attraverso studi individuali e seminari, i metodi terapeutici dell’agopuntura auricolomedicina, Moxibustione e fitofarmacologica, propri, della medicina tradizionale cinese.
Il 20 ottobre 2005 ha ottenuto l’iscrizione al Registro degli agopuntori presso l’Ordine provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.
Dal 2007 collabora stabilmente con il padre nella cura delle patologie osteo-articolari, attraverso l’applicazione della terapia manuale – riposizionamento articolare e vertebrale non Invasivo, di cui, grazie, ad anni di esperienza, è divenuto attento praticante, insieme a metodi propri della Medicina Tradizionale Cinese.
Lavora presso la Clinica di Chirurgia Addominale dell’Eur a Roma.
Ha partecipato con il prooprio padre, ad alcune trasmissioni televisive sui principali canali televisivi italiani, dedicate alla prevenzione e cura delle patologie vertebrali, ha concesso per conto proprio alcune interviste ai giornali italiani come Repubblica e Corriere della Sera ed ai canali televisivi.
Due eccellenze della medicina italiana e internazionale che andrebbero “premiate”, per esempio, con il conferimento della cittadinanza onoraria nel nostro Paese.
Ho voluto chiedere al professore Saidbegov, cosa pensa dell’Italia e delle problematiche che attanagliano il Paese.
<dell ‘Italia parlo solo in positivo, e non per mero spirito di riconoscenza o altro, ma solo per esperienza. Ho girato tutto il mondo e sono certo di quello che dico, il Paese Italia è composto da gente accogliente, da una cultura innata che proviene dalla storia e da un popolo eccellente>.
Cosa pensa della attuale situazione politica e delle minacce dell’Isis?
Forse avremmo qualcosa da apprendere anche noi, che riteniamo di essere perfetti, in quanto cristiani, da musulmani della caratura del professore Saidbegov, unico al mondo, insieme al figlio, a risolvere problemi posturali, senza l’utilizzo del bisturi.

 

Print Friendly, PDF & Email