Taglio linea autobus Gela – Modica. Nicosia, una decisione dissennata

Vittoria, 3 dicembre 2015 – Commentando la decisione dell’Ast di sospendere la tratta Gela – Vittoria – Comiso – Ragusa – Modica e la relativa protesta di Nello Dieli, di Patto per Vittoria, il sindaco Giuseppe Nicosia ha dichiarato di “condividere la protesta di Dieli e, comunque, di ritenere, come al solito, dissennata ed anti amministrativa la condotta dell’Ast, nei cui confronti più volte abbiamo lamentato l’inadeguatezza dei mezzi”.

“Oggi, addirittura – ha aggiunto il sindaco – ci tocca assistere al taglio di una corsa di grande importanza, che collega tutto un territorio, da Gela a Modica, passando per Vittoria e che viene utilizzata da tantissimi studenti. Non è possibile, né pensabile, che l’Ast si muova così. Scriverò immediatamente alla Regione, sosterrò quelle iniziative che i comitati o la società civile vorranno avviare, di protesta contro l’Ast. Non è pensabile che società pagate dai cittadini siciliani, finanziate per la gran parte, se non per l’intero, dalla Regione siciliana e, quindi, dai nostri soldi, decidano, senza alcuna avvertenza e senza alcun criterio, di tagliare corse e lasciare un territorio sempre meno servito”.

Al sindaco ha fatto immediata eco l’assessore all’Istruzione, Gaetano Bonetta: “L’improvvisa, quanto imprevista sospensione delle corse Ast ha prodotto nell’Amministrazione comunale sconcerto e viva preoccupazione per la impossibilità di frequentare le attività didattiche da parte di numerosi giovani vittoriesi che studiano fuori sede. Oggi pomeriggio ci sarà una riunione fra i vertici regionali Ast e gli operatori e i responsabili locali delle autolinee. Si spera in una pronta soluzione del problema. Qualora non così fosse, l’Amministrazione si farà carico di esercitare una civile protesta e di concorrere alla più celere riattivazione delle corse per scongiurare i disagi che tuttora soffrono tanti studenti e le loro famiglie”.

Print Friendly, PDF & Email