Taormina Gourmet 2018. La fantasia dei pizzaioli ragusani

Una pizza morbida. Aromatizzata alla birra artigianale “Bruno Ribadi” con un impasto realizzato con farina di grani antichi “biga” di tipo uno. I condimenti hanno esaltato la tipicità dei sapori mediterranei con il caciocavallo ragusano, la cipolla in saor, il filetto di sgombro cotto a bassa temperatura e maionese ai capperi di Pantelleria.

La fantasia dei pizzaioli ragusani, Salvatore Articolo e Carmelo Mallia della pizzeria “Magna Magna”, ha incantato i commensali dell’anteprima Taormina Gourmet 2018 alla pizzeria “la botte” di Taormina. Un evento unico con dieci grandi pizzaioli siciliani che hanno incontrano cinque grandi birre artigianali.

Non una gara, ma un viaggio nella Sicilia della pizza, da oriente ad occidente, attraverso le proposte di dieci punti di riferimento, tra grandi classici ed emergenti, del mondo della pizza siciliana.

“E’ stata una grande fatica – spiegano Articolo e Mallia – riuscire a realizzare quindici pizze in poco tempo utilizzando materie prime di grande qualità. Una platea di esperti del settore con grandi maestri della cucina per una manifestazione di alto livello”.

Il giovane pizzaiolo Carmelo Mallia, di Marina di Ragusa, ancora una volta, ha dimostrato di avere grandi qualità. “Il connubio tra la cipolla in agrodolce e il formaggio ragusano è stata una scelta vincente – racconta Mallia –la nostra pizza è stata arricchita da un condimento unico nel suo genere con un impasto morbido arricchito con un 20 per cento di birra artigianale”.

In Sicilia, il mondo della pizza, sta venendo finalmente alla ribalta con grande dignità e professionalità e rivendica maggiore spazio.

                                                                                                                                                   Marcello Digrandi

Print Friendly, PDF & Email