Un bagno di folla per l’addio al questore Marcello Guglielmino.

Vittoria. 10/05/2018
Gente, tanta gente, centinaia e centinaia di persone provenienti da ogni parte dell’Isola e d’Italia per rendere l’estremo omaggio a Marcello Guglielmino, uno dei figli più illustri della nostra città, sconfitto da una malattia con cui ha lottato in silenzio e con tanta rassegnazione.
Una carriera quella di Marcello Guglielmino, nominato questore recentemente, costruita sulla passione
per il suo lavoro, sull’attaccamento alle istituzioni in cui ha sempre creduto, sulla correttezza e sull’umanità di uomo giusto quale è sempre stato.
Decine di volte ha sconfitto interi “eserciti” di criminali, basandosi sull’intuito e soprattutto sulla professionalità, solo in una occasione ha perso, ma la lotta è stata impari, quando si è dovuto scontrare con una malattia che non perdona.
Onore al merito per Guglielmino che ha ricevuto il saluto commosso di centinaia di uomini delle istituzioni, della sua amata polizia, degli amici e di tanta gente comune. Tante persone che si sono strette intorno al dolore della famiglia, perchè avevano sentito parlare di questo uomo di legge dall’altissima moralità, ed hanno ritenuto giusto e doveroso rendergli l’estremo omaggio.
Tanti i messaggi giunti alla famiglia da ogni parte d’Italia, uno per tutti, quello del Fai Antiracket e Antiusura di Vittoria che ha espresso il proprio cordoglio per la morte del dott. Marcello Guglielmino, evidenziando il coraggio e la grande la professionalità nella lotta alla criminalità organizzata e esprimendo il ringraziamento di tutta la comunità vittoriese, che lo ricorderà sempre con stima e orgoglio come un esempio di impegno e dedizione per la nostra città.

Print Friendly, PDF & Email