Vittoria. Altri 4 articoli del regolamento del mercato approvati in Consiglio

VITTORIA – Presenti inizialmente 22 consiglieri su 24, si è riunito ieri sera, nella Sala Carfì, il massimo consesso cittadino, chiamato a trattare, in seduta di prosecuzione, il Regolamento del mercato ortofrutticolo di Contrada Fanello, del quale, in precedenza, erano stati approvati 19 articoli.
Dopo l’appello iniziale, è intervenuto il consigliere Salvatore Di Falco, Pd, per evidenziare quella che, a sua parere, era una contraddizione tra norme di legge e Regolamento; chiarimenti su tale rilievo sono stati forniti, subito dopo, dal segretario generale Antonello Fortuna.
Dopo le comunicazione del presidente Andrea Nicosia, Sac, “lavori in diretta streaming sul sito del Comune” e di Alfredo Vinciguerra, Sac, “emendamenti presentati dalla maggioranza a disposizione, per visione, della minoranza”, i lavori sono proseguiti con la trattazione dell’articolo 20, “Operatori ammessi al mercato”, che è il primo del Titolo III del Regolamento, “Operatori del mercato ortofrutticolo”; su tale articolo, letto in aula dal presidente Nicosia, sono stati presentati quattro emendamenti: uno della maggioranza, due del M5s, uno dai gruppi Pd-Ni; emendamenti che, dopo un dibattito molto articolato ed una sospensione, “per approfondimenti”, dei lavori da parete del presidente, sono stati tutti approvati all’unanimità, così come all’unanimità è stato approvato l’articolo 20, così come emendato.
Anche il successivo articolo 21, “Venditori”, è stato oggetto di proposte di emendamenti, ben nove, presentate sia dai gruppi di maggioranza, che dell’opposizione.
Al voto, questa la sorte di tali emendamenti: 22 voti e, quindi, unanimità, per il primo, presentato dai gruppi di maggioranza ed unificato a quello, similare, presentato da Giuseppe Nicastro, Misto.
Bocciati, invece, con 15 no dei gruppi di maggioranza, sette degli otto emendamenti presentati dal M5s, che, nel corso del dibattito su tali emendamenti, ne ha ritirato uno.
L’articolo 21, così come emendato, ha ricevuto 16 sì e 6 no.
L’articolo 22, “Compratori”, letto dal presidente, dopo essere stato emendato a seguito di una proposta di modifica presentata dal M5s, accolta all’unanimità dal consesso, con la stessa sorte è stato approvato al voto finale. Vasto anche il dibattito sull’articolo 23, “Commissionari, mandatari ed astatori”; artiucolo che ha impegnato a lungo il Consiglio, conclusosi dopo le ore 2.
“Articoli, quelli di stasera – ha commentato Di Falco – che costituiscono il cuore del Regolamento”.
Dieci gli emendamenti presentati, di cui tre ritirati successivamente, nel corso del dibattito; questa la sorte di tali proposte: cinque approvate (una di Giuseppe Nicastro, due del M5s, due del Pd/Ni) due, del M5s, respinte.
Al voto, l’articolo 23 così come emendato è passato con 17 sì e 4 astensioni.
Subito dopo su proposta del consigliere Vinciguerra, la sessione consiliare è stata, all’unanimità, aggiornata a martedì 30 agosto, alle ore 17, 30.
In margine della riunione, il presidente Andrea Nicosia ha dichiarato che “si è conclusa a tarda notte la seduta del consiglio comunale di Vittoria che ha trattato il Regolamento del mercato. Sono stati affrontati pochi articoli, in realtà, in quanto la delicatezza dei temi e l’importanza di tali articoli richiedevano discussione e confronto ampi. Sono stati affrontati gli articoli relativi a coloro i quali sono i soggetti operatori del mercato. Maggioranza e opposizione hanno lavorato proficuamente fino a tardi nell’interesse della città e per questo ringrazio tutti i colleghi. Ricordo che la sessione è stata trasmessa via streaming sul sito Internet del Comune”.

Print Friendly, PDF & Email