Vittoria. Bilancio partecipativo, conclusa la fase di votazione. La Rosa: “I cittadini hanno scelto come investire 60mila euro”

VITTORIA – Si è conclusa la fase di votazione delle proposte del Bilancio Partecipativo 2017 pervenute da cittadini e associazioni e l’Amministrazione ha comunicato i progetti individuati, attraverso una votazione, su cui saranno investiti 60mila euro. Il Bilancio Partecipartivo è uno strmento di democrazia diretta volto alla partecipazione attiva dei cittadini nell’elaborazione della politica municipale e nella definizione di interventi pubblici. Così lo scorso maggio l’Amministrazione prima e il Consiglio Comunale poi hanno definito le linee guida del Bilancio Partecipativo. Entro settembre i cittadini hanno potuto inviare le proprie proposte progettuali e si sono tenute, nel corso dell’estate, alcune assemblee pubbliche per chiarire le procedure di partecipazione. Sono pervenute – divise in macro aree – 25 proposte progettuali che sono state ammesse alla votazione pubblica, con una apposita scheda, con termine ultimo del 31 ottobre. Sono giunte in totale 780 schede di voto e i primi 4 progetti classificati sono: riqualificazione piazzetta Riviera Lanterna – Dorica Active (403 voti – importo 18mila euro); storie con Giufà (104 voti, importo 10.500 euro); Premio Letterario Ninfa Camarina (93 voti, importo 10mila euro), rifacimento basole vicolo SS. Crocifisso (67 voti, importo 18mila euro). “Il bilancio partecipativo – spiega l’assessore alle Politiche Finanziarie Andrea La Rosa – è uno degli strumenti più avanzati della democrazia diretta ed è una forma di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini che possono incidere e scegliere come sarà la città del futuro. I vittoriesi hanno scelto gli investimenti da fare con una parte del bilancio e siamo soddisfatti per aver avviato un percorso di confronto e di cittadinanza attiva. Ben 4 progetti discussi in pubblica assemblea, proposti dai cittadini e votati liberamente saranno realizzati e toccano varie aree: la vivibilità con un’area sportivo sul nostro lungomare, la cultura con due progetti e la viabilità con il rifacimento delle basole nel centro storico. Ringrazio il Dirigente, il dottor Giuseppe Sulsenti, e tutti gli uffici per aver lavorato intensamente per  instradare il bilancio partecipativo. Si tratta di un risultato di partecipazione che ci inorgoglisce e che deve essere soltanto l’inizio di un cammino che porterà ad accrescere il coinvolgimento della città di anno in anno”.

Print Friendly, PDF & Email