Vittoria. Gestione delle risorse idriche. Moscato: “Stiamo fronteggiando un’annosa emergenza”

VITTORIA – Il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, è intervenuto sulla gestione delle risorse idriche, per chiarire l’attuale quadro cittadino.
“Per quanto riguarda la gestione delle risorse idriche – spiega il sindaco – ci siamo trovati, dal giorno del nostro insediamento, a fronteggiare una vera e propria emergenza, che ha radici e responsabilità lontane. Abbiamo trovato una rete idrica vecchia e a colabrodo, che perde oltre il 30% dell’acqua immessa, una sola autobotte funzionante, un serbatoio idrico senza alcun controllo, alla mercé di chiunque, e abbiamo fronteggiato una diminuzione dell’erogazione da parte di Siciliacque. In pochi giorni abbiamo fatto fronte a una vera e propria emergenza, in una città totalmente senz’acqua. In primo luogo abbiamo riorganizzato il sistema delle segnalazioni e del front office (disponibile al numero 0932 514903) con un crono programma determinato degli interventi e che segue l’ordine di arrivo delle richieste. Abbiamo eliminato il vecchio sistema di favori e cortesie basato sulla chiamata del politico amico di turno. Successivamente abbiamo rimesso in circolazione un’altra autobotte per sopperire alle emergenze e per affiancarla all’unico mezzo che era disponibile. Le due autobotti sono sempre in circolazione, con cinque turni consecutivi senza sosta. In pochi giorni siamo riusciti a smaltire segnalazioni arretrate che risalivano al 6 giugno, con centinaia di famiglie senz’acqua da settimane. In più abbiamo avviato un’interlocuzione con Sicilacque per porre rimedio alla diminuzione di portata dell’acqua dovuta a problemi esterni. Infatti Sicilacque serve anche Gela e, a causa di un’emergenza, ha dirottato parte del flusso d’acqua verso la città nissena. Il nostro intervento ha consentito un aumento del flusso d’acqua erogato che, però, ancora non raggiunge i valori del recente passato e per questa ragione rinnovo l’invito, in questo periodo, a un consumo moderato ed oculato di acqua. Abbiamo, inoltre, avviato controlli serrati relativamente al serbatoio comunale che si trova nei pressi della chiesa della Madonna della Salute. Con l’ausilio della polizia municipale abbiamo già individuato diversi abusivi che sottraevano acqua pubblica senza alcuna autorizzazione. Si tratta di atti gravissimi che danneggiano la città, per cui tuteleremo con tutti i mezzi i nostri cittadini. Abbiamo predisposto un piantonamento costante e serrato dell’intera zona e installeremo un sistema di sorveglianza da remoto nell’area, provvedendo, altresì, a recintare l’area. Nel contempo, stiamo avviando un sistema di chiusura elettronica, e non più manuale, delle valvole di erogazione per fare in modo da avere un controllo ancor più capillare. In neanche dieci giorni abbiamo rimesso ordine tra le macerie di un sistema antico, confuso e senza regole. Ringraziamo i cittadini per la collaborazione e per la pazienza. Stiamo recidendo le scorie del passato e con il supporto dei vittoriesi riusciremo a riportare normalità e servizi. Ringrazio l’assessore Paolo Nicastro, i dirigenti, i funzionari e gli uffici comunali per l’impegno profuso”.

Print Friendly, PDF & Email