Vittoria. Manifestazione di protesta studenti – produttori

VITTORIA – Ieri mattina ha avuto luogo davanti ai cancelli del mercato ortofrutticolo di Fanello una manifestazione di protesta promossa da studenti, produttori agricoli e organizzazioni di categoria a seguito della cosiddetta “crisi del ciliegino”.

“Oggi – Hanno spiegato gli assessori Tano Bonetta e Lisa Pisani, presenti alla manifestazione – per tutta la mattinata centinaia di coltivatori diretti e studenti delle scuole secondarie hanno manifestato per il grave e drammatico disagio determinato dalla crisi agricola, che sta riducendo sul lastrico i coltivatori vittoriesi”.

Questo il testo del documento approvato a conclusione della manifestazione:

“I manifestanti unanimemente chiedono urgentemente, ora e subito:

  • la dichiarazione dello stato di crisi agricola
  • l’attivazione delle clausole di salvaguardia previste negli accordi con Tunisia e Marocco
  • la rivisitazione degli accordi nella struttura tariffaria che regola gli scambi dei prodotti ortofrutticoli a dazio zero e la perequazione delle differenze
  • l’intensificazione delle misure di controllo alle dogane e dei confini na- zionali ai fini di reprimere l’ingresso illegale dei prodotti ortofrutticoli concorrenziali alle nostre produzioni e che di fatto falsano i dati ufficiali circa la rilevazione delle quote d’ingresso.
  • Attendiamo immediato riscontro”.

Il documento è stato sottoscritto, oltreché da Bonetta e Pisani, da Cesare Campailla, di “Sorgi Vittoria”, Giovanni Moscato, di “#Selaamilacambi”, Yuri Impellizzeri e Stefano Speranza, studenti del Istituto professionale Marconi, e dai rappresentanti dei movimenti agricoli “Agrinsieme” e “Mda”.

Tale documento sarà inviato al Ministro Maurizio Martina, al Presidente Rosario Crocetta, all’Assessore regionale Antonello Cracolici, a Michela Giuffrida, della Commissione europea per l’Agricoltura, ed ai parlamentari europei.

Print Friendly, PDF & Email