Vittoria. Mugnas incontra il vice Prefetto Dionisi: dialogo costruttivo per il bene della città

Al via la collaborazione attiva per una “rinascita” senza le “ombre” del passato

Come ampiamente preannunciato l’Associazione Politica Reset di Vittoria nella persona di Alessandro Mugnas ha incontrato il Viceprefetto Giancarlo Dionisi.

Diversi i temi trattati: dalla legalità e conoscenza del territorio, all’inizio di una collaborazione diretta con l’ente Comune, le Dirigenze e gli uffici di competenza.
Si è discusso anche del problema idrico “Pozzo Canuto, mappatura altri pozzi e risorse di proprietà”; attenzionati anche la Via Cavuor “area pedonale”, ex Mattatoio abbandonato da anni nel quartiere Celle e tanti altri disagi insieme ai più recenti dal trasporto pendolari, rimborsi, al supplemento autobotte, quest’ultimi oggetto di ringraziamento da parte nostra per il pronto intervento in merito alle richieste e segnalazioni sollevate precedentemente dalla nostra Associazione.

L’incontro è stato successivo a quello con Sorgi Vittoria delle ore 12:00.

Mugnas: “Mi sento di preannunciare l’inizio di una collaborazione con la Commissione Prefettizia, l’unanimità ideologica di sollevare una città appesantita negli anni evitando il peggio per la collettività ad ogni costo, la meta è stata a voce univoca.

Abbiamo discusso – continua – anche della questione sulle cariche dirigenziali del Comune, dove si conferma un provvedimento “transitorio più che momentaneo”, pertanto nessuna continuità in merito alle passate amministrazioni, “evitino quindi di elogiarsi”, in quanto non vi è stata una valutazione in termini meritocratici, ma solo un provvedimento di salvaguardia di un Comune con mille problematiche, ovviamente qualora vi fosse qualche provvedimento “importante ed urgente” che sfiori qualsiasi genere e tipologia da prendere nei confronti dei suddetti nulla vieta di sollevare qualche dirigenza prorogata.

Pertanto – continua – ci auguriamo il meglio in primis per la città, e in secundis per l’operatività di sviluppo che non può assolutamente ingessarsi.

Abbiamo vissuto anni di politica per partito preso e non essendo propensi a quanto concordiamo, al momento, sul fatto di “tamponare” su questa decisione di proroga.

Non esiste nessuna affermazione definitiva, a riguardo, e questo incontro è servito anche a chiarire alcune valutazioni!

Una delle cose che mi preme dire è che la disponibilità da parte del dott. Dionisi è stata massima quasi come chiederci aiuto “ovviamente tendo sempre ad essere pragmatico nelle mie espressioni” ,  ciò per noi è sinonimo di intelligenza culturale e umana, mettendo in primo piano il bene della città e dei vittoriesi.

Sono certo che da questo incontro – continua – potremo ricavarne del bene, metteremo a disposizione la nostra conoscenza territoriale e il rapporto diretto con i cittadini, augurandoci che in questo percorso venga emesso un provvedimento che elimini alcune zavorre in termini economici.

Daremo il nostro contributo collaborativo alla Commissione al fine d’alleggerire il Comune da appesantimenti creati negli anni, allontanando le probabilità che potrebbero indirizzare il Comune verso il default “Dissesto finanziario” e quando parlo di anni non ne intendo solo uno o due, ma anni ed anni!

Da questo provvedimento di scioglimento del comune SI RIPARTE e nessuno pensi che sia stato sempre tutto cristallino come si vuol far credere.

D’altronde è anche uno dei motivi per cui nasce Reset – e conclude – bisogna cambiare il modus operandi della politica, in piena trasparenza, togliendo ogni forma di clientelismo, magari potrà non darci i risultati sperati o forse si, ma avremo l’orgoglio d’essere liberi e camminare a testa alta.

ll nostro obiettivo: Al via la collaborazione attiva per una “rinascita” senza le “ombre” del passato.

Print Friendly, PDF & Email