Vittoria. Riordino sanitario, per sei sindaci la nuova proposta è “un atto equilibrato ed efficace”

Vittoria, 25 settembre 2015 – Arriva il disco verde di sei sindaci iblei per la nuova proposta di riordino dei servizi sanitari, elaborata dalla direzione aziendale dell’Asp di Ragusa.
I primi cittadini di Vittoria, Modica, Comiso, Pozzallo, Acate e Ispica esprimono apprezzamento “per il notevole sforzo profuso dalla direzione aziendale, che ha prodotto un atto equilibrato ed efficace, capace di rispondere alle esigenze di salute dei cittadini, rispettando al contempo le risorse presenti nei diversi presidi”.
I primi cittadini dichiarano di apprezzare, in particolare, “l’impulso positivo in direzione del miglioramento delle cure oncologiche, dei servizi di emergenza, della sicurezza del percorso nascita e, quindi, dell’erogazione complessiva dei servizi al territorio” ed esprimono un giudizio positivo “considerato che anche nella nuova elaborazione vi è un incremento delle assunzioni rispetto alla precedente proposta”.
“Esprimo soddisfazione – ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali, Francesco Cannizzo, delegato dal sindaco Giuseppe Nicosia a partecipare alla conferenza dei sindaci – per il risultato raggiunto, che tiene nella dovuta considerazione le realtà territoriali, dove spesso la razionalizzazione non si traduce in drastici tagli ma in una migliore organizzazione dei servizi e, in definitiva, in risposte concrete ed efficaci ai bisogni dei cittadini”.
“Sosteniamo con forza – ha dichiarato il sindaco di Modica, Ignazio Abbate – la nascita di un Polo ospedaliero diffuso sul territorio e non di un ospedale concentrico solo su Ragusa. Ritengo che questa sia la vittoria di tutto il territorio, perché in questo modo siamo riusciti ad evitare di penalizzare ancora di più la sanità iblea”.
“Esprimo soddisfazione – ha affermato il sindaco di Comiso, Filippo Spataro – per quanto recepito dalla Direzione dell’Asp di Ragusa nei confronti delle proposte avanzate sulle strutture sanitarie che insisteranno nell’ospedale di Comiso. Il potenziamento delle attività di Day Surgery con l’attivazione di una struttura multidisciplinare di Day Surgery, l’attivazione della struttura di Lungodegenza nel contesto dei servizi collegati al presidio di Vittoria, potenzieranno senz’altro l’offerta sanitaria del nostro territorio”
“Esprimo apprezzamento – ha dichiarato il sindaco di Acate, Francesco Raffo – per il fatto che sia stata accolta la mia proposta relativa all’istituzione del Dipartimento di Oncologia, propedeutico alla creazione di un centro di eccellenza riservato a questa patologia, in considerazione della crescita esponenziale dei malati di tumore”.

Print Friendly, PDF & Email