Workout Marina di Ragusa fa centro, duecento i partecipanti

Camminatori di tutto il mondo unitevi. E’ il grido risuonato ieri pomeriggio da piazza Duca degli Abruzzi, a Marina di Ragusa, tra i circa duecento partecipanti che hanno animato l’iniziativa promossa da Street Workout.

L’originale “Passeggiata tra passato e presente” ha fatto registrare numeri di tutto rispetto, caratterizzata dall’itinerario che si è snodato lungo la litoranea, sino ad arrivare a Punta Secca per poi fare ritorno al porto turistico della frazione rivierasca del capoluogo.

Molto partecipate anche le brevi soste dedicate agli esercizi ginnici, alcune delle quali pure in spiaggia, con la presenza di istruttori fitness qualificati. Ma, soprattutto, degna di nota la possibilità per ciascuno dei partecipanti di essere dotati di cuffie wireless grazie a cui è stato possibile diffondere tutta una serie di informazioni turistiche con la presenza di una guida patentata e di un’archeologa. Occhi puntati, durante il percorso, sulle varie dominazioni in Sicilia. E’ stato inoltre possibile assistere a una serie di esibizioni in chiave folkloristica.

Una manifestazione, quindi, perfettamente riuscita grazie all’adesione di: Comune di Ragusa, Comune di Santa Croce Camerina, Camera di Commercio, aeroporto degli Iblei di Comiso, porto turistico di Marina di Ragusa, Avis, ufficio diocesano per la Pastorale della salute, il tutto sotto l’egida del Csi, Centro sportivo italiano. Fondamentale il supporto di sponsor come Allianz, Scar, La Rosa Metalli oltre a tutti gli altri che hanno contribuito e collaborato alla piena riuscita dell’evento.

La kermesse ha avuto anche una finalità benefica. Infatti, è stato presente Claudio Cannì dell’Associazione donatori midollo osseo di Ragusa per sensibilizzare i giovani tra i 18 e i 35 anni alla donazione. Assieme a lui anche Gaetano Riva dell’Osservatorio buona sanità per fare conoscere e valorizzare quelle realtà del settore non conosciute dagli utenti.

Soddisfatto Giovanni Corigliano di Street Workout Ragusa per come sono andate le cose. “Mi corre l’obbligo – afferma – di ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto e che hanno collaborato alla piena riuscita dell’evento. Grazie a Sabrina Cilia e a Jose Carpani e a tutto lo staff tecnico ed organizzativo, oltre a Max Salerno, responsabile Street Workout Caltagirone, per il prezioso contributo. Non è stato semplice ma alla fine ritengo che la più grande soddisfazione sia stata quella di avere centrato il bersaglio. E avere potuto animare il lungomare di Marina di Ragusa con circa duecento camminatori è il risultato più grande che potevamo concretizzare. Adesso ci prepariamo a portare avanti altri appuntamenti del genere che sono destinati a richiamare sempre più camminatori entusiasti di interpretare lo sport in questo modo assolutamente nuovo”.

Print Friendly, PDF & Email