Acate. Consiglio comunale straordinario contro l’avvelenamento di cani e gatti.

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 24 gennaio 2019.- La morte di numerosi cani e gatti, randagi e non, a causa dell’ingerimento di esche avvelenate sparse in tutto il territorio comunale da ignoti esseri spregevoli e meschini, ha suscitato una grande indignazione nella comunità acatese. Grazie all’intervento della veterinaria, dottoressa Gessica Cilio, alcune bestiole sono state salvate in extremis dall’orrenda morte ma per molti di loro, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. A tal proposito, l’amministrazione comunale ed i consiglieri comunali hanno deciso di convocare una seduta straordinaria del massimo consesso civico per venerdì 25 gennaio al fine di studiare adeguati provvedimenti atti a porre fine a questa ignobile mattanza. “Negli ultimi giorni- si legge in una nota diffusa dal primo cittadino Giovanni Di Natale- dei cani randagi, alcuni adottati da interi quartieri, sono stati avvelenati. Questi sono atti selvaggi e crudeli che non sono assolutamente in linea con la nostra civiltà e con il nostro modo di vivere nel pieno rispetto degli amici a quattro zampe. L’Amministrazione e l’intero Consiglio Comunale ha deciso di indire un Consiglio Straordinario per Venerdì. Nelle prossime ore vi aggiorneremo sull’evolversi della situazione. L’intera cittadinanza è invitata a contattarci ed essere presente al Consiglio qualora abbia notizie al riguardo. Il Sindaco condanna questi atti di crudeltà ed ha già attivato le procedure previste dalla legge per la tutela degli amici a quattro zampe”.

 

Print Friendly, PDF & Email