Acate. Giovane ragazza tunisina precipita dal primo piano della propria abitazione.

Redazione Due, Acate (Rg), 31 maggio 2016.- Tragico incidente nel pomeriggio di ieri ad Acate. Una ragazza ventenne di origini tunisine, ma residente ad Acate, è precipitata dal primo piano della propria abitazione sita nella centralissima via Garibaldi. Le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi tanto che si è reso necessario l’immediato trasporto con un elicottero del 118, prontamente intervenuto da Catania, presso l’ospedale Cannizzaro del capoluogo etneo. Secondo gli ultimi aggiornamenti, la giovane Nordafricana starebbe lottando ancora tra la vita e la morte a causa di un forte trauma al capo, conseguenza della rovinosa caduta. Ancora incerte le cause che avrebbero provocato l’incidente. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che la ragazza abbia perso l’equilibrio mentre stava telefonando o effettuando delle foto con il cellulare, precipitando al suolo. Ma non si escludono altre ipotesi, anche se per il momento il particolare è di secondaria importanza. L’incidente, infatti, ha scosso fortemente la cittadina iblea, da sempre ospitale verso tutte le etnie straniere, e tra la popolazione c’è molta apprensione per la vita della giovane tunisina. Sul posto dell’incidente sono prontamente intervenuti l’ambulanza del 118 ed i Carabinieri della stazione di Acate,i quali hanno immediatamente allertato l’Elisoccorso del 118, atterrato dopo pochissimo tempo presso il campetto di atletica,di contrada Piano Torre, attualmente sede operativa del gruppo della Protezione Civile di Acate. ”Notizie come questa- ha dichiarato il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Acate, Federica Tidona- di qualsiasi colore esse siano, sconvolgono una cittadina intera. Se c’è qualche parola da impegnare, investiamola in una preghiera per questa povera ragazza che sta lottando per la propria vita”.

 

Print Friendly, PDF & Email