Acate. “Ordinanza del sindaco Giovanni Di Natale per la sicurezza urbana per sospetto avvelenamento cani con bocconi e/o esche avvelenate”. Riceviamo e pubblichiamo.

Redazione Due, Acate (Rg), 25 gennaio 2019.- Considerato che si sono verificati diversi fenomeni di morte improvvisa di animali da compagnia nel territorio del centro urbano del Comune di Acate,
Il Sindaco ordina:
1. I cani, sino al cessato allarme, nelle vie e luoghi pubblici dovranno essere tenuti a guinzaglio, muniti di museruola che impedisca l’ingestione casuale di bocconi;
2. L’apposizione, a cura dell’Ufficio Tecnico, di cartelli indicanti il divieto di far accedere animali di qualunque specie in tutti i luoghi in cui sono stati rinvenuti carcasse di animali mori per sospetto avvelenamento, sino alla conoscenza dell’esito delle analisi;
3. Il personale comunale (agenti della Polizia Municipale e operai comunali) dovrà giornalmente ispezionare i luoghi che abitualmente vengono frequentati da animali;
4. La presenza ordinanza deve essere inviata a Sua Eccellenza il Prefetto di Ragusa per l’eventuale successiva attivazione del “Tavolo di coordinamento” previsto dall’Ordinanza Ministeriale;
5. La violazione di cui al punto 1 di questa ordinanza comporta nei confronti dei soggetti responsabili, l’applicazione di una sanzione pecuniaria da euro 25,00 ad euro 500,00 con facoltà per i responsabili di estinguere l’illecito con il pagamento della sanzione in misura ridotta di euro 50,00.

Il benessere degli animali e la lotta contro ogni forma di violenza verso gli stessi è e sarà sempre tra gli obiettivi primari dell’Amministrazione. E’ nostra intenzione accertare le responsabilità e individuare i responsabili di un atto la cui ignominia non ha pari”.

 

Print Friendly, PDF & Email