Agrigento. Fermati dalla Polizia di Stato i responsabili dell’incendio dell’HOTSPOT di Lampedusa

AGRIGENTO (AG) – In data 14 marzo 2018, in questo capoluogo, la Polizia di Stato ha dato esecuzione al decreto di fermo di indiziato di delitto emesso in data 13 marzo 2018 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento a carico di ELABED Baugugra, classe 1991, BEN ALI Sami, classe 1977, KASMI Omar, classe 1998 e CHROUDI Samah, classe 1991, tutti di nazionalità tunisina, ospiti presso l’HOTSPOT di Lampedusa in quanto ritenuti gravemente indiziati del delitto di incendio aggravato in concorso. A carico dei quattro extracomunitari, a seguito di serrate indagini condotte dalla Squadra Mobile sono stati raccolti gravi indizi in ordine alla loro responsabilità nell’avere cagionato, nella serata dell’08 marzo u.s., in concorso tra loro, l’incendio all’interno del padiglione dell’HOTSPOT di Lampedusa ove insistono gli alloggi destinati all’accoglienza dei migranti (nella specie, il padiglione denominato A/2, parzialmente distrutto dalle fiamme), con la circostanza aggravante di aver commesso il fatto su edifici pubblici o destinati ad uso pubblico.

Print Friendly, PDF & Email