Agrigento. La polizia di stato denuncia pirata della strada

AGRIGENTO – Nella serata del 29 marzo 2017, in questo capoluogo, personale della “Squadra Volante” interveniva in via Caduti di Marzabotto, nei pressi della caserma dei VV.FF., in quanto un veicolo Fiat Doblò si era dato alla fuga dopo aver provocato un sinistro stradale. Il mezzo veniva prontamente rintracciato e bloccato ed il conducente identificato per G.S., agrigentino, classe1969, in atto sottoposto a regime di semilibertà, con obbligo di rientro per ivi pernottare, presso il carcere di Agrigento. le immediate indagini condotte dagli agenti consentivano di ricostruire nei dettagli la vicenda, anche attraverso l’assunzione di dichiarazioni testimoniali. Si accertava che il veicolo Fiat Doblò, dopo aver effettuato una manovra azzardata tagliava la strada al ciclomotore condotto da un sedicenne del luogo che, nella circostanza, rovinava sull’asfalto. procurandosi lesioni giudicate guaribili in gg. 10. Il conducente del veicolo che provocava il sinistro, anziché fermarsi per prestare i soccorsi al malcapitato conducente del ciclomotore a terra dolorante, si allontanava dal luogo del sinistro. Il centauro veniva soccorso dagli astanti che richiedevano l’intervento delle forze dell’ordine, alle quali segnalavano la targa dell’auto in fuga e del “118”. Durante l’attività svolta dagli agenti, G.S. veniva sottoposto ad accertamenti alcolemici che davano esito positivo.
Per tali motivi G.S. veniva denunciato in stato di libertà per il reato di omissione di soccorso; allo stesso sono state contestate tutte le sanzioni amministrative previste, il ritiro della patente di guida ed il fermo amministrativo del veicolo per 180 giorni.

Print Friendly, PDF & Email