Agrigento. Un arresto per spaccio a Porto Empedocle e un clandestino arrestato

Agrigento, 11 giugno 2015 – Il 10 giugno 2015 la polizia di Stato ha proceduto all’arresto di Idalene Ali, marocchino, classe 1973, in quanto già espulso dal territorio nazionale vi faceva rientro illegalmente e clandestinamente nel corso dello sbarco di 381 migranti giunti a Porto Empedocle nel pomeriggio del 10 giugno 2015, a bordo dell’unità navale della guardia costiera “CP Peluso”. Dopo le operazioni di pre-identificazione e foto segnalamento, la posizione del marocchino veniva sottoposta ad approfondimenti da parte della squadra mobile locale che accertava il rientro illegale del medesimo. Inoltre, a Porto Empedocle il personale del commissariato di PS, traeva in arresto Frattacci Pietro, empedoclino, classe 1988, in quanto ritenuto responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Lo stesso, all’esito di una perquisizione delegata effettuata in un locale nella propria disponibilità, veniva trovato in possesso di 32 grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish”. Dopo le formalità di rito, l’arrestato su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, veniva posto in regime di arresti domiciliari.

Print Friendly, PDF & Email