Albanese in giro con “accendino a scatto”: Denunciato dai per lesioni e porto abusivo di arma da taglio

LIVORNO – Mentre era spasso con il proprio cane nel parco pubblico di via Calzabigi si è visto aggredire, senza comprenderne il motivo, da un un uomo, un cittadino albanese 32enne, che peraltro aveva già incrociato in altre circostanze: dalle parole agli spintoni, prima che l’esagitato si allontanasse senza dare spiegazioni. Solamente più tardi, l’aggredito, un livornese 48enne, si è accorto di una ferita al petto con una copiosa perdita di sangue.
Giunti sul posto, i militari del radiomobile hanno dapprima richiesto l’intervento dei sanitari del 118 per condurre l’uomo in ospedale ed, immediatamente dopo, rintracciato e portato in caserma l’albanese.
Quest’ultimo, già noto alle Forze di Polizia per eventi di analogo tenore, è stato perquisito e trovato in possesso di un accendino che, tramite un meccanismo a scatto, faceva emergere una piccola lama (foto).
Dovrà adesso rispondere di lesioni (sono 10 i giorni di prognosi riportati dalla vittima) e di porto abusivo di arma da taglio.

Print Friendly, PDF & Email