Alimena, arrestato un uomo per aggressione e rapina ai danni di una ragazza

Alimena, 6 ottobre 2014 – E’ accaduto intorno alle ore 15.00 di giorno 5 ottobre, quando i Carabinieri della Compagnia di Petralia Sottana hanno proceduto all’arresto di un giovane di Alimena, VAZZANO Paolo Antonio. classe 1977, già noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi giudiziari, in quanto responsabile di aggressione e rapina ai danni di una ragazza.La triste vicenda ha avuto inizio nel corso della notte tra sabato 4 e domenica 5 ottobre, quando una ragazza 34enne di Alimena, si è incontrata con il VAZZANO, al quale ha offerto un passaggio in auto su richiesta dell’interessato. Durante il tragitto, all’altezza della contrada “Vaccarizzo”, sulla strada che conduce al centro abitato di Alimena, il giovane, dopo averle fatto arrestare la marcia, ha iniziato a malmenarla.

La giovane vittima inizialmente ha cercato in qualche modo di difendersi, venendo in ogni modo sopraffatta dalla violenza dell’uomo, che a quel punto si è impossessato di due cellulari appartenuti alla vittima. Subito dopo, il malfattore è fuggito in direzione di Alimena, dove tra l’altro risulta avere la sua residenza.

La giovane vittima dell’aggressione, nonostante lo spavento iniziale è riuscita a contattare i Carabinieri al “112” del Pronto Intervento, chiedendo soccorso. L’operatore della Centrale Operativa della Compagnia di Petralia Sottana, ha allertava immediatamente tutte le pattuglie in servizio e sul posto sono intervenuti i militari del Nucleo Radiomobile, unitamente ai colleghi delle Stazioni di  Bompietro e Alimena. Gli investigatori, dopo aver preso contatti con la vittima ed acquisite le prime necessarie informazioni, hanno iniziato una vera e propria caccia al malfattore.

Contestualmente la vittima, a seguito dell’aggressione subita,  è stata soccorsa ed accompagnata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Petralia Sottana dove i sanitari le hanno riscontrato le seguenti lesioni: trauma cranico e non commotivo, trauma addominale, escoriazione al torace, al gomito sinistro e ginocchio sinistro, trauma contusivo gomito e ginocchio sinistro, escoriazioni al viso ed al collo, venendo giudicata guaribile in giorni otto s.c.

Le ricerche effettuate dai militari dell’Arma nel centro abitato di Alimena e nei luoghi abitualmente frequentati dal soggetto, nonché estese anche fuori dal paese ed in quelli limitrofi, sono proseguite ininterrottamente fino alle ore 15.00 successive, quando un equipaggio del Nucleo Radiomobile è riuscito ad individuare il ricercato, che in modo defilato si incamminava a piedi per un viottolo del suo paese, forse nel tentativo di raggiungere un altro luogo dove nascondersi. Lo stesso, subito raggiunto è stato bloccato e condotto presso la Caserma di Petralia Sottana dove è stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di rapina aggravata.

Al termine delle formalità, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato associato presso la casa circondariale “Cavallacci” di Termini Imerese.

Nel corso delle operazioni sono stati recuperati i due cellulari del valore di circa trecento euro,  restituiti successivamente alla vittima dopo aver formalizzato la denuncia.

L’immediata attività di polizia giudiziaria che ha permesso di assicurare alla giustizia l’odierno arrestato VAZZANO Paolo Antonio, ha contribuito a rinnovare quella percezione di sicurezza nella comunità di Alimena e di tutto il comprensorio madonita, nei confronti dei Carabinieri presenti su tutto il territorio, poichè un atto criminoso così grave avrebbe potuto crea un allarme sociale, incutendo timore a tutta la cittadinanza.

Print Friendly, PDF & Email