Allarme all’aeroporto di Malpensa: un Airbus dell’Aeroflot non riesce a decollare per i pneumatici sgonfi

L’Airbus A321 della compagnia russa Aeroflot ieri sera, sulla pista 35L di Malpensa ha dovuto rinunciare al decollo perchè aveva 4 su 6 gomme sgonfie. L’aereo si era portato autonomamente in una via di rullaggio, ma è rimasto bloccato e accerchiato dai mezzi dei Vigili del Fuoco in servizio in aeroporto. La perdita di pressione dei pneumatici sarebbe stata determinata da una misura automatica causata dal surriscaldamento. I vigili del fuoco hanno confermato che la loro presenza era in via precauzionale, come previsto dai protocolli, ma che non c’è stato incendio né è stato comunque necessario altro intervento. Nonostante questo il velivolo, alle ore 18:20 di eri sera, era ancora fermo per verifiche. I disagi per gli occupanti dell’aereo sono stati evidenti, e i malcapitati che sono stati costretti a rimanere nello scalo milanese. Al di là dell’evento che ha costretto ad un forzato cambiamento di programma, per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, resta il fatto che i viaggiatori hanno subito le conseguenze di un’anomalia che si sarebbero potuto evitare con una miglior organizzazione, ma che meritano di essere risarcite.

Print Friendly, PDF & Email