Arrestato 50enne per stalking, lesioni personali, ingiuiria e minaccia

Castelnuovo don Bosco, 27 AGO 2014 (ITALREPORT) – I Carabinieri della Stazione di Castelnuovo Don Bosco, hanno arrestato per atti persecutori (stalking), lesioni personali, ingiuria, minaccia e violazione di domicilio, un 50enne, coniugato, residente ad Arignano (TO).
Nelle prime ore della mattinata di ieri i militari sono intervenuti su segnalazione della vittima – una signora 48enne anch’essa residente ad Arignano di fatto domiciliata a Castelnuovo Don Bosco, moglie in fase di separazione dello stesso. La vittima riferiva al numero di emergenza 112 che l’uomo si era recato e introdotto preso l’abitazione di Castelnuovo Don Bosco e dopo averla percossa la minacciava di morte e la ingiuriava, creando così in lei un forte stato di agitazione e ansia. Giunti immediatamente sul posto, i Carabinieri hanno quindi proceduto, non senza fatica, a fermare l’uomo ancora in evidente stato di agitazione.
La signora riferiva ai militari intervenuti che da tempo era già vittima di atti persecutori e violenti da parte del marito, nel tentativo di riallacciare il rapporto con la moglie, con minacce aggravate e pedinamenti sfociati alla fine del mese di luglio in una denuncia per Stalking. Il marito violento, dopo le formalità di rito veniva ristretto presso la Casa Circondariale di Asti. I carabinieri invitato tutte le donne vittime di abusi/soprusi a presentare denuncia e ad appoggiarsi, per un supporto psicologico, all’associazione “l’Orecchio di Venere” con sede ad Asti presso la sede della Croce Rossa.

Print Friendly, PDF & Email