Arrestato pensionato per violenza sessuale su minore

Lo aveva invitato a seguirlo in casa con una scusa per poi approfittarne sessualmente, il ragazzino però fugge dando l’allarme

BORGO SAN DALMAZZO (CN) – Sabato pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Borgo San Dalmazzo (CN) hanno arrestato un pensionato del luogo resosi responsabile del reato di violenza sessuale aggravata su minore.
L’uomo, 80enne originario del Meridione e solo da pochi mesi residente nel cuneese, avrebbe attirato con una banale scusa un ragazzino 14enne nel proprio appartamento e, una volta all’interno, lo avrebbe molestato sessualmente proponendogli anche denaro in cambio di prestazioni sessuali.
Il minore, fortemente spaventato, è poi fuggito da quella casa avvisando subito i propri genitori che, poco dopo, si recavano nella caserma dell’Arma per denunciare quanto era accaduto.
Gli immediati e delicatissimi accertamenti/riscontri svolti dai carabinieri consentivano di identificare poco dopo l’anziano che, espletate le formalità di rito, su disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Cuneo, veniva ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.
Il Maresciallo Capo SOLLAZZO, comandante della Stazione CC di Borgo San Dalmazzo, che ha svolto le indagini sulla vicenda: ”Invitiamo tutte le famiglie a denunciare sempre tempestivamente episodi che riguardano l’aberrante reato di violenza sessuale, specie se commesso nei confronti di minori. Importante in tal senso è il ruolo ricoperto dai genitori che non devono mai trascurare improvvisi cambiamenti umorali e/o segnali di disagio dei propri figli, poiché spesso nascondono situazioni oscure o comunque da approfondire”.

Print Friendly, PDF & Email