Arrestato pusher in possesso di pericoloso farmaco che amplifica effetti di dialcool e droga

CATANIA – Agenti delle Volanti, nel corso del servizio di controllo del territorio, hanno arrestato un cittadino del Gambia, JATTA Abdoulie classe ’83, senza fissa dimora, perché responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

I fatti risalgono al pomeriggio di sabato scorso quando, nell’ambito di mirati controlli antidroga disposti dal Questore Marcello Cardona, i poliziotti hanno perlustrato la zona del centro storico cittadino.

Intorno alle ore 16:30, transitando per il quartiere di San Berillo Vecchio, in via Pistone gli uomini di una pattuglia hanno notato la presenza di alcuni giovani di colore che parlavano tra loro: uno di essi stava consegnando un piccolo involucro di colore bianco a una persona di probabile nazionalità italiana.

Alla vista della Volante, i giovani si sono immediatamente allontanati e mentre uno dei fuggitivi si sbarazzava di quella che è risultata essere marijuana, poi recuperata dagli stessi agenti, il cittadino straniero che aveva ceduto la droga è stato bloccato e identificato per JATTA Abdoulie.

Alla perquisizione, l’uomo è risultato in possesso della somma in contanti di 40,00 euro in banconote di piccolo taglio, quale presumibile provento dell’attività illecita, nonché di un involucro contenente marijuana per un peso complessivo di un grammo, tre “stecche” di hashish ed una di marijuana occultate nei calzini oltre a 22 pasticche di un farmaco antiepilettico, venduto in farmacia solo con prescrizione medica proprio per la sua pericolosità in caso di uso indiscriminato, che assunto con alcool o con altri tipi di stupefacenti può aumentare “lo sballo”, con gravissimi e danni per la salute dei più giovani.

Grave allarme, quindi, e grande attenzione da parte degli uomini della Polizia di Stato che nel corso delle ultime settimane hanno proceduto a ben tre arresti di pusher trovati in possesso di pasticche del citato farmaco.

Dell’arresto è stato notiziato il Pubblico Ministero di turno che ha disposto per l’arrestato la reclusione presso le Camere di Sicurezza della Questura in attesa della direttissima.

Print Friendly, PDF & Email