Caltanissetta. La polizia di stato arresto uno spacciatore

CALTANISSETTA – Ieri mattina, il personale della locale Squadra Mobile, Sezione Antidroga, a seguito di una mirata attività investigativa tesa ad infrenare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti, ha proceduto all’arresto di PALERMO Giuseppe, nato a Caltanissetta il 03/02/1981, ivi residente in Via Filippo Turati nr. 211, disoccupato, coniugato, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
Nel particolare, personale dipendente si recava in Via Filippo Turati nr. 211 presso l’abitazione dell’arrestato , al fine di effettuare una perquisizione locale ai sensi dell’art. 103/3 comma del DPR 309/90, che permetteva di rinvenire e sequestrare: un “kit per spacciatori”, ovvero una borsa da uomo in stoffa di colore marrone marca “GUESS” contenente: due bilancini di precisione; un coltello da macellaio con relativa lama intrisa presumibilmente di sostanza stupefacente del tipo “hashish”; un cutter in plastica di colore rosso con relativa lama intrisa presumibilmente di sostanza stupefacente del tipo “hashish”; un barattolo di vetro con tappo a pressione in alluminio contenente un sacchetto in cellophane per sottovuoto aperto in una delle estremità; un barattolo di vetro con tappo a vite in alluminio contenente tracce presumibilmente si sostanza stupefacente del tipo “marijuana”; un contenitore in plastica di colore trasparente e coperchio in plastica a pressione di colore giallo; un sacchetto in cellophane trasparente contenente grammi 101 presumibilmente di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, tre involucri in cellophane trasparente con le estremità termosaldate contenenti rispettivamente grammi 5,2 grammi 4,4 e grammi 5,1 per complessivi grammi 14,7 presumibilmente di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” nonché n° 05 involucri in cellophane trasparente contenenti rispettivamente grammi 1.6, grammi 4.4, grammi 3.4, grammi 4,6 e grammi 8,9 per complessivi grammi 22,09 presumibilmente di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e di un telefono cellulare presumibilmente utilizzato da PALERMO Giuseppe, per i suoi contatti con i fornitori o gli assuntori di droghe.
PALERMO Giuseppe, dopo le formalità di rito veniva accompagnato presso la sua abitazione, a disposizione di codesta A.G.

Print Friendly, PDF & Email