Caltanissetta. Polizia di Stato. Operazione di polizia giudiziaria “Cobra 67”.

Redazione Due, Caltanissetta, 18 novembre 2015.- Nella tarda serata di ieri gli investigatori della Squadra Mobile nissena hanno eseguito altre due delle dieci misure cautelari emesse a carico di pregiudicati indagati nell’ambito dell’operazione di polizia giudiziaria denominata “Cobra 67” e già condannati in primo grado, con sentenza del Tribunale di Caltanissetta del 19/10/2015, a pesanti pene detentive, per essere stati ritenuti responsabili di gravi reati tra i quali il traffico di sostanze stupefacenti. Con le misure cautelari emesse dal Tribunale di Caltanissetta, ex art. 275, comma 1 bis del codice di procedura penale, contestualmente a una sentenza di condanna, su richiesta della Procura della Repubblica, è stata ravvisata da parte del Giudice l’attualità della pericolosità sociale dei condannati, desunta  dall’esito del procedimento penale, dalle modalità di esecuzione dei reati e da elementi di pericolosità attuale sopravvenuti, a seguito di ulteriori indagini eseguite dalla Squadra Mobile di Caltanissetta. Infatti i predetti anche dopo la condanna hanno commesso altri fatti reato della medesima indole. Di seguito l’elenco dei due condannati, sottoposti a misura cautelare: GIUDICI Maurizio, sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta e già condannato alla pena di anni dieci di reclusione ed euro 1.500 di multa; GIUDICI Antonino, sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Caltanissetta e già condannato alla pena di anni otto e mesi undici  di reclusione ed euro 1.500 di multa; Resta da eseguire l’ultima misura disposta dal Tribunale a carico di un soggetto allo stato irreperibile.

Print Friendly, PDF & Email