Carabinieri, sequestrati beni per un valore di 150.000 euro a spacciatore

Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ragusa hanno dato esecuzione a una misura di prevenzione patrimoniale disposta dal Tribunale di Ragusa – Sezione Misure di Prevenzione che, su proposta della locale Procura della Repubblica e a seguito degli accertamenti svolti dall’Arma, ha emesso un decreto di sequestro beni, per un valore complessivo di circa € 150.000, nei confronti di:

– DI MARTINO Andrea, nato a Vittoria cl.’91, tratto in arresto nel mese di febbraio 2016, nell’ambito dell’operazione denominata “Coffee Drugs”, condotta dagli stessi militari.

Nell’ambito della suddetta operazione il DI MARTINO era emerso come soggetto stabilmente dedito all’illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare del tipo cocaina riportando, negli anni 2015 e 2016, due condanne definitive ad alcuni anni di reclusione per tale reato.

A seguito di tali condanne i Carabinieri avviavano, nei confronti del DI MARTINO, specifici accertamenti patrimoniali sui beni risultati essere nella sua effettiva disponibilità, verificando un’evidente sproporzione tra il valore degli stessi e i redditi dichiarati, che risultavano essere irrisori o, addirittura, inesistenti.

Per tale motivo i beni in questione venivano considerati di provenienza illecita, in quanto acquistati con i proventi dell’attività di spaccio di stupefacenti e per questo sottoposti a sequestro.
L’odierno provvedimento di sequestro ha interessato:
– un’abitazione sita nel comune di Comiso;
– nr.2 autovetture;
– nr.1 motociclo.

Print Friendly, PDF & Email