Caso Loris, nessun abuso sessuale

Esclusa la possibilità di abusi sessuali sul piccolo Loris, sia nel giorno dell’omicidio che in precedenza. Lo confermano, secondo quanto riporta l’agenzia di stampa ANSA, le prime perizie medico – legali già consegnate alla Procura di Ragusa.

L’ipotesi  del depistaggio iniziale potrebbe quindi reggere, intanto pare farsi sempre più insistente la possibilità del coinvolgimento, in questa vicenda, di più soggetti.

Al momento tutte le ipotesi continuano ad essere al vaglio degli inquirenti che continuano a lavorare alacremente e minuziosamente.

A Piazza Lanza, Veronica è sempre più sola, in pochi ormai credono alle sue parole.

“Loris adesso è un angelo che veglia su di noi – ha detto Padre Angelo Strada, parroco di Santa Croce Camerina  – soprattutto sulla sua mamma e noi, come comunità, attraverso  le nostre preghiere cerchiamo di esserle vicini in questo momento così dififcile”.

Print Friendly, PDF & Email